AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

21/05/2020

VIA SGROPPILLO, RIFIUTI DIFFERENZIATI:INDIVIDUATO E SANZIONATO IL “FURBETTO” DI TURNO

VIA SGROPPILLO, RIFIUTI DIFFERENZIATI:
INDIVIDUATO E SANZIONATO IL “FURBETTO” DI TURNO
A una settimana dall'installazione della videosorveglianza “preso” il primo sporcaccione
 
 SAN GREGORIO – È arrivato, da un altro Comune, con la sua autovettura carica di rifiuti indifferenziati e con calma li ha scaricati nel nuovo punto di raccolta istituito al civico 23 di Via Sgroppillo a disposizione dei residenti dei civici 21 e 25.
Lo sporcaccione di turno dopo un primo deposito, avvenuto dalla parte posteriore della vettura ha spostato l’auto per meglio scaricare altro materiale dalla parte anteriore della stessa.
Insomma, il trasgressore, che è stato multato per 300,00 euro più le spese della procedura, era convinto che si trovasse in una discarica e che tutto gli fosse possibile, ma gli è andata male.
Lo ha comunicato il comandante della Polizia locale, commissario Mario Sorbello, che da una settimana ha messo sotto controllo la zona.
È trascorsa appena una settimana da quando l’assessorato all’Ecologia ha installato i contenitori colorati per la raccolta differenziata. Il punto di raccolta, che sarà a presto trasformato in un Ecopunto, è stato corredato di due telecamere che permettono di osservare, 24 ore su 24, se i cittadini rispettano giorni, gli orari e le modalità del conferimento dei rifiuti.
«Su segnalazioni di alcuni residenti – ha spiegato l’assessore all’Ecologia, Salvo Cambria – eravamo stati allertati che in quell’area vi erano depositi irregolari. Abbiamo sorvegliato il punto ininterrottamente intercettando anche residenti che non avevano ancora chiare le modalità. Per questo, a giorni invieremo ai residenti della zona un vademecum con un dettagliato calendario per il conferimento e la tipologia dei rifiuti da depositare».
« Come è noto – ha continuato l’assessore Cambria - la Via Sgroppillo per metà carreggiata ricade nel Comune di San Gregorio mentre l’altra ricade nel Comune di Catania. Il problema si acuisce quando gli abitanti della carreggiata opposta, quella ricadente nel Comune di Catania, attraversano la strada e vanno a depositare nel nostro Comune. Per questo abbiamo messo in appostamento degli agenti e una terza telecamera esterna sarà installata per coprire la visuale di tutto il raggio di azione».
Le telecamere sono capaci di individuare le targhe delle auto anche a notevole distanza. La prossima settimana l’Amministrazione procederà per l’installazione di un Ecopunto che prevede una struttura che non abbia impatto ambientale e nella quale i residenti, in regola con la Tosap, potranno accedere per mezzo di un badge.
«I miei agenti – ha dichiarato il comandante Sorbello – tengono sotto controllo questo sito 24 ore al giorno. Su quest’area, che attenzioniamo già dall’anno scorso, abbiamo lavorato perché diventasse decorosa e desse ai residenti un servizio efficace. Il nostro Comando e l’Amministrazione comunale – ha concluso il commissario Sorbello – stanno facendo tanto e tanto ancora faranno ma i cittadini dovranno fare appello al loro senso civico, rispettare le regole e collaborare con le forze dell’ordine». 
           
 San Gregorio di Catania 21 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa