AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità
Ricerca in:
Ricerca

Ricerca Avanzata








Data 30/05/2020
Titolo POTENZIAMENTO DELLA RETE INTERNET SU TERRITORIO SANGREGORESE?
Foto
Dettagli
Testo POTENZIAMENTO DELLA RETE INTERNET SU TERRITORIO SANGREGORESE?
Chiesto dalla 3ª Commissione consiliare permanente con una mozione
 
 
SAN GREGORIO - La terza Commissione consiliare permanente, Lavori pubblici e Urbanistica, presieduta da Maria Teresa Tricomi e composta dai consiglieri Roberto Pedalino, Rosaria Guglielmino, Paolo Schilirò e Remo Parlermo si è riunita, in videoconferenza, per discutere il tema del potenziamento della rete internet sul territorio comunale, tema oggetto di una mozione avanzata dalla stessa Commissione e sottoscritta anche dal consigliere Giuseppe Camilleri.
L'esigenza di un potenziamento delle infrastrutture di rete è emerso soprattutto in questo periodo caratterizzato dalla notevole crescita del traffico internet registrata a causa della pandemia.
«Molti cittadini – emerge dal verbale di commissione - hanno segnalato di aver chiesto ai gestori telefonici un servizio Adsl più efficiente ma le società interpellate hanno risposto che non è possibile velocizzare il servizio in quanto le cabine situate nelle zone indicate risultano “sovraffollate” e sprovviste di fibra ottica».
Il problema è stato riscontrato soprattutto nella frazione Cerza e nella lottizzazione Motta.
La Commissione ha approfondito il tema avvalendosi della consulenza dell’ing. Vito Mancino che si è mostrato disponibile a collaborare per individuare il canale corretto da seguire per risolvere il problema.
La Commissione, infine, si è determinata a chiedere al Consiglio comunale di sollecitare Tim Spa a considerare prioritario il potenziamento del servizio internet.
La presidente di Commissione, Maria Teresa Tricomi, si è dichiarata soddisfatta della cooperazione all’interno della Commissione e ha aggiunto che “ogni proposta a vantaggio della comunità sangregorese viene accolta con grande entusiasmo ed attenzione”.
La mozione verrà discussa nel prossimo Consiglio Comunale.
 
  
 
San Gregorio di Catania 30  maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 28/05/2020
Titolo APERTURA CIMITERO
Foto
Dettagli
Testo
Data 27/05/2020
Titolo APPROVATA VARIAZIONE DI BILANCIO A FAVORE DEL VERDE PUBBLICO
Foto
Dettagli
Testo APPROVATA VARIAZIONE DI BILANCIO A FAVORE DEL VERDE PUBBLICO
«Come dar vita a Parchi e Ville con manutenzione, strutture e piantumazione di nuovi alberi»
  
SAN GREGORIO – È stato approvato ieri sera dal consiglio comunale la variazione di bilancio per una somma di 90mila euro da destinare alla cura e manutenzione del Verde pubblico.
L’atto è stato votato dai consiglieri comunali Ivan Albo, Franco Camerano, Loriana Gatto Rotondo, Giovanni Zappalà, Francesco Pennisi, Maria Teresa Tricomi, Rosaria Guglielmino, Natale Cosentino, , Roberto Pedalino, Giovanna Treccarichi, Privitera Katia e Remo Palermo. Contrari Paolo Schilirò e Giuseppe Camilleri.
La nuova destinazione di queste somme «permetterà, per la prima volta – ha detto l’assessore al Verde, Giovanni Zappalà - di attuare una seria e duratura programmazione per la manutenzione e cura del verde pubblico sangregorese nella sua totalità».
«Il progetto del Verde – ha continuato Zappalà - era stato approvato con delibera di Giunta n. 43 del 15 maggio 2020, ma ieri sera, con la variazione di bilancio, sono state messe a disposizione dell'ufficio Ambiente e Verde le somme necessarie per attuare il progetto. Ora – ha concluso - dopo gli adempimenti di gara si partirà con la manutenzione. I tempi previsti per dare corso alla realizzazione del progetto si aggirerebbero intorno ad un mese».
Il Progetto, denominato «Manutenzione straordinaria del verde comune di San
Gregorio - Attuazione fase 2 epidemia covid 19 - Sicurezza antincendio di terreni comunali», prevede la pulizia e relativa apertura dei Parchi Adige, Tevere e della Villa comunale (per la Villa è prevista anche la manutenzione di bagni, della fontana, luce e idraulica con progetto a parte); la pulizia di tutti terreni di proprietà comunale (antincendio), delle piazze, la cura degli alberi, le aree condominiali di proprietà comunale, ed infine la rimozione di vecchi alberi e la piantumazione di alberi nuovi.
«Per la prima volta – ha spiegato l’assessore Zappalà - è stato realizzato un progetto-censimento-manutenzione di tutto il verde di proprietà comunale. Il Verde pubblico è stato, da sempre, un obiettivo dell'Amministrazione Corsaro che finalmente attuerà una manutenzione ordinaria con più interventi fino a fine anno, con l'impegno di dare corso al servizio, senza interruzioni, anche nel 2021. Un grazie va – ha concluso soddisfatto Zappalà - all'ing. Vito Mancino, dirigente area Ambiente e Verde e hai suoi collaboratori con in testa il geometra Cavallaro e l'ing. Di Rosa, per la redazione del progetto e di  tutti gli atti connessi; al Sindaco e a tutta la Giunta per avermi supportato in questo progetto; ai consiglieri di maggioranza e anche ai consiglieri di opposizione che hanno condiviso votando favorevolmente la variazione di bilancio».
L’avvio di questo nuovo progetto ha visto favorevoli, quindi, quasi tutti i consiglieri, compresi alcuni dell’opposizione. È risaputo che il Verde a San Gregorio, ritenuta “la terrazza sulla città” è una componente molto importante; è ciò che conferisce alla cittadina una buona qualità della vita spesso frutto di una buona tutela dell’ambiente.
Soddisfatto anche il primo cittadino, Carmelo Corsaro: «Con grande soddisfazione – ha commentato - abbiamo portato avanti il progetto e la variazione di bilancio che serviranno a dare decoro al nostro territorio. A presto apriremo ben tre parchi (Adige, Tevere e Villa comunale) con l'impegno di migliorarne le strutture e garantirne la manutenzione. Il progetto sarà messo a gara – ha concluso il dott. Corsaro – e così come da prassi consolidata, se nell’affidamento dovessero esserci dei risparmi questi saranno utilizzati nel sociale per aiutare ancora le famiglie colpite dalla crisi economica».  
 

San Gregorio di Catania 27  maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 26/05/2020
Titolo DETTATE LE NUOVE DISPOSIZIONI PER L’ACCESSO ALLE STRUTTURE E AGLI UFFICI COMUNALI FINO AL 31 LUGLIO 2020.
Foto
Dettagli
Testo DETTATE LE NUOVE DISPOSIZIONI PER L’ACCESSO ALLE STRUTTURE E AGLI UFFICI COMUNALI FINO AL 31 LUGLIO 2020.
A partire dal 3 giugno saranno fruibili i “parchi gioco” per bambini
 
 
SAN GREGORIO – Sono state emanate le nuove norme relative alla ripresa delle attività e dei servizi del territorio relativamente all’emergenza sanitaria da Covid-19 che ne disciplinano orari e giorni di apertura. A partire dal 1° e dal 3 giugno ripartiranno diverse attività.
Sin da subito, invece, è ammesso il libero accesso al cimitero comunale con il solo vincolo dell’utilizzo delle mascherine, dei guanti monouso e del mantenimento del distanziamento sociale. Restano vietati ancora i cortei funebri per via dei divieti di assembramento.
Fino al 31 luglio sarà concesso agli esercizi commercianti di posticipare l’orario di chiusura fino alle ore 23,00 e di non rispettare l’eventuale giornata di chiusura infrasettimanale. Restato ancora del tutto chiusi i bagni pubblici. Limitatamente al periodo di emergenza e fino al 31 luglio 2020 relativamente alle attività industriali ed ai cantieri privati e pubblici, le committenti, attraverso i coordinatori per la sicurezza sui luoghi di lavoro, sono tenuti alla vigilanza affinché nei cantieri siano adottate le misure di sicurezza anticontagio; in via eccezionale le ispezioni nei cantieri possono essere effettuate anche dalla Polizia Locale.
Dal 1° giugno sarà riattivata la sosta a tempo, in tutte le aree interessate all’interno del territorio comunale e sarà consentito l’accesso all’area di sgambamento cani con il solo vincolo dell’utilizzo delle mascherine, anche di comunità, e del distanziamento sociale; resta interdetto l’accesso alla Villa comunale ed ai parchi Adige e Tevere sino a completa pulizia delle aree.
Per la gioia di mamme e bambini, a partire dal 3 giugno saranno fruibili i parchi gioco di piano Immacolata e piazzetta Cerza tutti i giorni limitatamente alla fascia oraria dalle 17:30 alle 20:30 e, solo nei giorni di sabato e domenica, anche dalle 9:00 alle 12:00. Al fine di assicurare il necessario distanziamento sociale, è consentito l’accesso contemporaneo ad un numero massimo di 15 persone (bambini ed eventuali accompagnatori) solo se muniti delle mascherine, anche di comunità. Non sono soggetti all'obbligo di utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca i bambini al di sotto dei tre anni e i soggetti con forme di disabilità che ne rendano incompatibile l’uso. Per quanto riguarda gli uffici comunali, infine, fino al 31 luglio rimarranno chiusi al pubblico così come da precedente regolamentazione. La ricezione degli utenti presso gli uffici comunali è strettamente limitata ai giorni ed alle ore di apertura al pubblico, come già determinati nei giorni di martedì – di mattina – e di giovedì – di pomeriggio – e deve avvenire elusivamente previo appuntamento telefonico o su specifica convocazione d’ufficio.
I numeri telefonici per le prenotazioni relativi agli uffici corrispondenti sono i seguenti:
 
Uffici demografici (anagrafe, stato civile, elettorale, etc.) 095 7219 182 – 183 – 184
Ufficio tributi (IMU, TASI, TARI, TOSAP, etc) 095 7219 162 – 188
Servizi Sociali Alternativamente 095 7219 115 – 186
Polizia Municipale 095 7219 127-157
Pubblica Istruzione 095 7219 160
Lavori Pubblici, manutenzione e rifiuti Alternativamente 095 7219 122 – 140
Urbanistica, SUE e SUAP 095 7219 129
Ufficio del Sindaco 335 7447200
  
San Gregorio di Catania 26  maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 25/05/2020
Titolo LA RESILIENZA DELLE FAMIGLIE ITALIANE DURANTE L’EMERGENZA COVID-19
Foto
Dettagli
Testo LA RESILIENZA DELLE FAMIGLIE ITALIANE DURANTE L’EMERGENZA COVID-19
Le famiglie sangregoresi come hanno reagito?
Seminario aperto a tutti da seguire su Facebook e su Youtube il 28 maggio.
 
 
SAN GREGORIO – Si terrà, giovedì 28 maggio, dalle ore 12 alle ore 13, un seminario online promosso dalla Provincia autonoma di Trento, Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili che vedrà come protagonista il Comune di San Gregorio.
Il seminario ha per titolo “La resilienza della famiglie italiane durante l’emergenza covid-19” – Storie di Comuni italiani amici della famiglia. E San Gregorio rientra proprio fra questi Comuni e chiude il primo ciclo di seminari iniziato l’8 maggio con Alghero (SS), Trento e Todi (PG).
Questo viaggio virtuale, realizzato con l’Associazione nazionale famiglie numerose e che si concluderà il 7 luglio, presenterà la metodologia di lavoro, le misure del Piano famiglia del Comune ospitante (comprese quelle legate all’emergenza epidemiologica Covid-19).
Durante l’ora di collegamento, moderata dalla giornalista Linda Pisani, vi sarà pure la testimonianza di una intera famiglia, dell’associazione Pro Loco di San Gregorio e saranno date “pillole” di competenza espresse da voci autorevoli ed esperte.
Dopo i saluti di apertura di Cristina Maculan, Associazione nazionale famiglie numerose e di Mauro e Filomena Ledda, coordinatori Network nazionale Comuni amici della famiglia, interverrà il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro, Luciano Malfer, dirigente Agenzia per la famiglia Provincia autonoma di Trento, Sebastiano Sgroi, assessore alle Politiche familiari Comune di San Gregorio, Salvatore Privitera, presidente Pro Loco San Gregorio, Maurizio Verona come testimone d’azienda, presidente Associazione Family Party, Augusto Gamuzza, professore di Sociologia Università di Catania, la famiglia di Rita e Giuseppe Bruno. Lo spazio per le domande è affidato a Regina Maroncelli, Elfac dimensione Europa, e Isabel Santos, Observatorio Autarquia familiarmente responsàvel. La chiusura è affidata a Bernadette Grasso, assessore della Regione Sicilia  agli Enti locali e a Cinzia Locatelli, sindaco del Comune di Cerete (BG).
  
 San Gregorio di Catania 25  maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 24/05/2020
Titolo LA PRECISAZIONE DEL PARROCO DON EZIO COCO IN MERITO ALL'ARTICOLO SULLA FESTA DI MARIA AUSILIATRICE
Foto
Dettagli
Testo
SAN GREGORIO – Facendo seguito all'articolo apparso ieri sulla pagina del Comune di San Gregorio e in altri profili social dal titolo «Festa di Maria Ausiliatrice - Prima celebrazione eucaristica alla presenza dei fedeli dopo la pandemia. Il parroco, Coco: «ecco come contrastare il “distanziamento sociale”» inviato da questo Ufficio stampa, il parroco, don Ezio Coco intende precisare quanto segue:
«Il titolo dell’articolo è fuorviante – ha scritto don Ezio -. Non oserei mai dire di essere contrario al distanziamento, ho ribadito soltanto che il termine “sociale” sembrerebbe improprio e potrebbe essere sostituito col termine “personale”... proprio perché la socialità deve essere mantenuta nonostante il distanziamento. La celebrazione è stata registrata in streaming e può essere riascoltata».
È possibile rivedere il filmato cliccando il seguente link:
https://www.facebook.com/watch/live/?v=2860814547301147&external_log_id=9621f757a350fe5840233d60c3ed415b».
 
Al minuto 34 del filmato troverete il discorso di don Ezio relativo all’argomento che trascritto risuona così:
«Abbiamo una distanza interpersonale ma non sociale. A me questa parola non mi piace proprio. C’era qualcosa che suonava male. Distanziamento sociale? Il distanziamento è umano, personale tra una persona e un’altra ma utilizzare la parola “sociale” sembra quasi distanziarsi dalla socialità, dal parlare, da scambiare una parola, dal salutarsi e tante volte siamo caduti in questo rischio, no? Forse la paura, l’essere rinchiusi a casa, spesso ci si incontrava per strada e si rischiava di non riconoscersi per via delle mascherine; il distanziamento è personale, non sociale. Questo ci fa comprendere che nei momenti della prova, delle difficoltà ci chiudiamo in noi stessi. E tutto ciò è umano, per questo dobbiamo affidarci a Dio».
 
 
San Gregorio di Catania 24 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 23/05/2020
Titolo FESTA DI MARIA AUSILIATRICE
Foto
Dettagli
Testo FESTA DI MARIA AUSILIATRICE
Prima celebrazione eucaristica alla presenza dei fedeli dopo la pandemia.
Il parroco, Coco: «ecco come contrastare il “distanziamento sociale”»
 
SAN GREGORIO – Si è tenuta, nella serata di oggi a San Gregorio, la prima celebrazione eucaristica alla presenza dei fedeli dopo la pandemia per Covid-19.
A presiedere la celebrazione è stato il parroco, don Ezio Coco, alla presenza dei sacerdoti salesiani e di don Michele Viviano, direttore dell’Istituto salesiano dove si è tenuta la solennità di Maria Ausiliatrice. Oltre alle autorità religiose, presenti anche il sindaco, Carmelo Corsaro, il presidente del consiglio comunale, Ivan Albo, assessori e consiglieri comunali, ma anche i rappresentanti delle forze dell’ordine di San Gregorio e le associazioni locali e di volontariato. Insomma una società che ritorna insieme dopo la quarantena durante la quale è stata forgiata la locuzione “distanziamento sociale”, frase che a don Ezio Coco e alla comunità sangregorese non è piaciuta affatto.
«È un termine negativo che allontana gli uomini dalla loro socialità – ha detto -, la vostra presenza qui oggi testimonia l’opposizione a questa fase; apre a una nuova vita e lo facciamo con la Festa di Maria Ausiliatrice che dà il via alle sante messe» che avranno inizio da domani mattina, domenica 24 maggio, alle 8,00 nella Rettoria Sacro Cuore dell’Istituto salesiano e nella chiesa Madre.
Nel rispetto di tutte le nuove norme messe in atto per contrastare la diffusione del coronavirus, i fedeli e partecipanti alla Festa di Maria stavano seduti distanziati e muniti di mascherine così come previsto dalla legge.
Un servizio d’ordine, qualora ce ne fosse stato bisogno, è stato istituito per far rispettare le norme.
«In questo momento, con sentimenti di fraternità, di comunione, di amicizia e di rispetto dell’uno verso l’altro – ha detto il direttore dell’Istituto Sacro Cuore don Viviano – dobbiamo dire grazie alla vergine Maria al suo cuore materno, alle sue mani premurose alle quali affidiamo le nostre famiglie, la città di San Gregorio, il mondo intero».
Il primo cittadino, Carmelo Corsaro, a celebrazione finita, con molto riserbo e con sincera partecipazione ha dichiarato di essere orgoglioso della comunità sangregorese «sin da subito il mio insediamento – ha detto - ho creduto nella collettività, nell’associazionismo locale, così attivo e nutrito e che nell’emergenza coronavirus ha dato dimostrazione di grande valore aiutando chi era in difficoltà e collaborando con le istituzioni. Questa sera – ha concluso Corsaro - si è percepita nell’aria la forza e la voglia di ricominciare da parte dei sangregoresi e noi dell’Amministrazione comunale, prima che come politici, siamo con loro come uomini e donne».
Prima di iniziare la celebrazione di don Ezio Coco, il direttore, don Viviano ha ricordato le persone che durante la quarantena sono decedute, le due vittime del coronavirus e le altre morte per altra causa e che durante le costrizioni normative non hanno potuto avere il conforto di quanti avrebbero voluto partecipare all’ultimo loro saluto.
A riempire l’aria dell’Istituto di un sano ottimismo per un futuro migliore hanno contribuito i giovani che hanno cantato e suonato canti religiosi.
 
San Gregorio di Catania 23 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 23/05/2020
Titolo SANZIONATI OGGI ALTRI DUE TRASGRESSORI PER ABBANDONO DI RIFIUTI
Foto
Dettagli
Testo SANZIONATI OGGI ALTRI DUE TRASGRESSORI PER ABBANDONO DI RIFIUTI
Nel punto di Via Sgroppillo 23 altri due “sporcaccioni” colti con le mani “col sacco”
  
 
SAN GREGORIO – Non è passato che qualche giorno dalla sanzione emessa nei confronti di un trasgressore proveniente da un Comune vicino a quello di San Gregorio che altri due trasgressori sono stati colti in flagranza mentre scaricavano rifiuti dalle loro autovetture piene a tappo.
Un signore e una coppia, provenienti tutti e tre da altro Comune viciniore, hanno scaricato rifiuti di ogni genere senza tenere conto di giorni, orario e tipologia. Con molta calma, senza quindi avere un minimo di timore di essere visti, hanno scaricato di tutto lanciando i rifiuti, così come immortalato dalle telecamere, nel nuovo punto di raccolta istituito, dall’assessorato all’Ecologia, in Via Sgroppillo.
Sull’installazione delle telecamere e sulla presenza di agenti e di cittadini della zona presenti affinché venga osservata la regolarità dei depositi dei rifiuti si è tanto parlato e comunicato ma vuol dire che queste persone sono disinformate, oltre che “incivili”.
«Stiamo marcando stretto il territorio perché volgiamo che la nostra cittadina sia pulita e decorosa sia nella zona centro che in quella sud – ha dichiarato l’assessore all’Ecologia, Salvo Cambria -, non molleremo. La volontà dell’Amministrazione comunale è stata ben recepita dal comandante della Polizia locale, Mario Sorbello, che non sta risparmiando energie perché lo scopo possa essere raggiunto».
«Come è noto – ha ricordato l’assessore Cambria - la Via Sgroppillo per metà carreggiata ricade nel Comune di San Gregorio mentre l’altra ricade nel Comune di Catania. Il problema si acuisce quando gli abitanti della carreggiata opposta, quella ricadente nel Comune di Catania, attraversano la strada e vanno a depositare nel nostro Comune. Per questo abbiamo messo in appostamento degli agenti e una terza telecamera esterna sarà installata per coprire la visuale di tutto il raggio di azione».
Le telecamere sono capaci di individuare le targhe delle auto anche a notevole distanza.
La prossima settimana l’Amministrazione procederà per l’installazione di un Ecopunto che prevede una struttura che non abbia impatto ambientale e nella quale i residenti, in regola con la Tari, potranno accedere per mezzo di un badge.
  
 San Gregorio di Catania 23 maggio 2020

 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 23/05/2020
Titolo UN RICONOSCIMENTO PER GRATIFICARE IL VALORE DELLA FAMIGLIA
Foto
Dettagli
Testo UN RICONOSCIMENTO PER GRATIFICARE IL VALORE DELLA FAMIGLIA
Maria e Carlo 50anni insieme   

SAN GREGORIO – Una targa ricordo e un omaggio floreale sono stati consegnati mercoledì 20 maggio nell’aula consiliare del Comune ai coniugi Purrello che hanno festeggiato i loro cinquant’anni di matrimonio. A farlo il primo cittadino, Carmelo Corsaro insieme al vice sindaco, Seby Sgroi. Presente anche l’assessore ai Lavori pubblici, Salvo Cambria. Il 20 maggio di cinquant’anni fa Maria Le Pira e Carlo Purrello, contraevano matrimonio dal quale sono nati tre figli: Michele, Gianluca e Agata. A celebrare la cerimonia religiosa nella chiesa Madre di San Gregorio, chiusa al pubblico e con solo gli stretti familiari presenti, è stato il parroco don Ezio Coco.
«La città di San Gregorio ha espresso le più vive congratulazioni e l’augurio di altrettanti anni vissuti insieme» ai neosposini che hanno basato la loro unione sul rispetto reciproco, sul lavoro e sull’amore. «Per noi giovani – ha commentato il sindaco, Carmelo Corsaro – questi esempi sono motivo di stimolo  e di riflessione per vivere meglio il matrimonio in una società come la nostra che attenta sempre più spesso ai valori della famiglia».
Carlo Purrello, sangregorese, è figlio dell’eroe, medaglia d’oro al valor militare, magg. Michele Purrello, nato a San Gregorio 85 anni fa e ispettore del lavoro prima a Ragusa e poi a Catania. Maria, catenota d’origine, 78 anni, e figlia dell’imprenditore edile Mario ha insegnato tutta la vita nelle scuole medie della provincia catanese per ultimare la sua carriera a Valverde. La sua natura solidale l’ha vista catechista presso la Parrocchia di Santa Maria degli Ammalati di San Gregorio.  

San Gregorio di Catania 22 maggio 2020
Dott. Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 22/05/2020
Titolo SAN GREGORIO RIMOSSI GLI ORDIGNI ESPLOSIVI DELLA II GUERRA MONDIALE
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO RIMOSSI GLI ORDIGNI ESPLOSIVI DELLA II GUERRA MONDIALE
Intervento degli artificieri antisabotaggio del Comando provinciale dei carabinieri di Catania
 
SAN GREGORIO – Sono state rimosse stamani le tre bombe della seconda guerra mondiale ritrovate nel centro storico di San Gregorio ieri pomeriggio.
I tre pezzi di artiglieria da 88 mm per cannoni antiaerei tedeschi ritrovati nel terreno adiacente un antico palmento ma di proprietà del Comune di San Gregorio, sono stati tratti in sicurezza dagli artificieri antisabotaggio del Comando provinciale dei carabinieri di Catania.
Saranno ora gli addetti ai lavori a disinnescare o far brillare gli ordigni in zona assolutamente sicura, lontana da centri abitati.
Oltre agli esperti sono intervenuti nell’era interdetta il comandante dei carabinieri di San Gregorio, sovrintendente Lorenzo D’Agata, il comandante della Polizia locale, commissario Mario Sorbello, il sindaco, dott. Carmelo Corsaro, il vicesindaco, geom. Seby Sgroi, gli assessori Salvo Cambria e Giovanni Zappalà, il barone Spitaleri, proprietario dell’attiguo palmento e diversi agenti di polizia locale.
«Grazie all’intervento degli artificieri gli ordigni sono stati rimossi e ci sentiamo più tranquilli – ha dichiarato il primo cittadino, Carmelo Corsaro – ma per scongiurare l’eventuale presenza di altre bombe sarà necessario bonificare la zone. Per questo – ha concluso Corsaro – l’area è stata interdetta a fine preventivo e sarà sorvegliata dagli agenti di Polizia locale e dai carabinieri della stazione di San Gregorio. Coloro che intendessero, magari per curiosità, andare nell’area vietata saranno denunciati per violazione del divieto».
Ricordiamo che durante il secondo conflitto mondiale il Palmento di Via Terzora, complesso rurale costituito da cantina, casa rurale e corte annessa, di interesse etno-antropologico unico a doppio torchio latino nella zona, è stato sito di postazione militare italo-tedesca.
Nell’attiguo palmento fu installata una postazione antiaerea e anti navale con appena pochi uomini ma capaci da tenere a bada il cannoneggiamento delle navi anglo-americane nelle baia di Catania nel luglio del 1943.
 
 San Gregorio di Catania 22 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 21/05/2020
Titolo A SAN GREGORIO GLI ECHI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
Foto
Dettagli
Testo   
A SAN GREGORIO GLI ECHI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
Ritrovati nell'antico palmento di Via Terzora 3 pezzi di artiglieria per cannoni tedeschi antiaerei
 
SAN GREGORIO – Sono stati ritrovati, nella giornata di oggi, tre pezzi di artiglieria da 88 mm per cannoni antiaerei tedeschi nel terreno del vecchio palmento del 1882 di Via Terzora.
Ad avvisare i carabinieri della stazione di San Gregorio, la Polizia locale, il sindaco, e i tecnici del Comune è stato il proprietario del terreno, barone Spitaleri che durante lavori di ripulitura della sterpaglia per l’avvicinarsi dell’estate, ha visto venir fuori dal terreno tre di questi grandi proiettili.
I lavori sono stati subito sospesi e sul luogo si sono precipitati i carabinieri della locale stazione, il comandante della Polizia locale, commissario Mario Sorbello e altri graduati, il sindaco, Carmelo Corsaro, l’assessore ai lavori pubblici, Salvo Cambria, l’assessore Giovanni Zappalà, l’ing. Vito Mancino, il consigliere comunale Roberto Pedalino.
«Durante la seconda guerra mondiale  - ha ricordato il sindaco, Carmelo Corsaro - il Palmento di Via Terzora, complesso rurale costituito da cantina, casa rurale e corte annessa, di interesse etno-antropologico particolarmente importante, unico a doppio torchio latino nella zona, è stato sito di postazione militare italo-tedesca. Nell’attiguo palmento fu installata una postazione antiaerea e anti navale con appena pochi uomini ma capaci da tenere a bada il cannoneggiamento delle navi anglo-americane nelle baia di Catania nel luglio del 1943. Ancora oggi gli anziani del paese lo ricordano bene.».
La postazione fu strategica dal punto di vista militare per via della sua posizione. Fra le azioni di sabotaggio, infatti, organizzate da Donovan, amministratore della Ducea di Nelson ma agente dei servizi inglesi, e affidate ad Antonio Canepa, (comandante Evis nella Sicilia orientale) vi fu quella di colpire la “batteria di San Gregorio” oltre ai caccia tedeschi di stanza a Gerbini.
Per domani mattina, alle ore 8, è previsto l’arrivo degli artificieri che dovranno bonificare la zona.
Per l’operazione saranno attuate tutte le forme di sicurezza per gli abitanti della zona e ove sarà necessario la loro evacuazione.
  
 San Gregorio di Catania 21 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 21/05/2020
Titolo VIA SGROPPILLO, RIFIUTI DIFFERENZIATI:INDIVIDUATO E SANZIONATO IL “FURBETTO” DI TURNO
Foto
Dettagli
Testo VIA SGROPPILLO, RIFIUTI DIFFERENZIATI:
INDIVIDUATO E SANZIONATO IL “FURBETTO” DI TURNO
A una settimana dall'installazione della videosorveglianza “preso” il primo sporcaccione
 
 SAN GREGORIO – È arrivato, da un altro Comune, con la sua autovettura carica di rifiuti indifferenziati e con calma li ha scaricati nel nuovo punto di raccolta istituito al civico 23 di Via Sgroppillo a disposizione dei residenti dei civici 21 e 25.
Lo sporcaccione di turno dopo un primo deposito, avvenuto dalla parte posteriore della vettura ha spostato l’auto per meglio scaricare altro materiale dalla parte anteriore della stessa.
Insomma, il trasgressore, che è stato multato per 300,00 euro più le spese della procedura, era convinto che si trovasse in una discarica e che tutto gli fosse possibile, ma gli è andata male.
Lo ha comunicato il comandante della Polizia locale, commissario Mario Sorbello, che da una settimana ha messo sotto controllo la zona.
È trascorsa appena una settimana da quando l’assessorato all’Ecologia ha installato i contenitori colorati per la raccolta differenziata. Il punto di raccolta, che sarà a presto trasformato in un Ecopunto, è stato corredato di due telecamere che permettono di osservare, 24 ore su 24, se i cittadini rispettano giorni, gli orari e le modalità del conferimento dei rifiuti.
«Su segnalazioni di alcuni residenti – ha spiegato l’assessore all’Ecologia, Salvo Cambria – eravamo stati allertati che in quell’area vi erano depositi irregolari. Abbiamo sorvegliato il punto ininterrottamente intercettando anche residenti che non avevano ancora chiare le modalità. Per questo, a giorni invieremo ai residenti della zona un vademecum con un dettagliato calendario per il conferimento e la tipologia dei rifiuti da depositare».
« Come è noto – ha continuato l’assessore Cambria - la Via Sgroppillo per metà carreggiata ricade nel Comune di San Gregorio mentre l’altra ricade nel Comune di Catania. Il problema si acuisce quando gli abitanti della carreggiata opposta, quella ricadente nel Comune di Catania, attraversano la strada e vanno a depositare nel nostro Comune. Per questo abbiamo messo in appostamento degli agenti e una terza telecamera esterna sarà installata per coprire la visuale di tutto il raggio di azione».
Le telecamere sono capaci di individuare le targhe delle auto anche a notevole distanza. La prossima settimana l’Amministrazione procederà per l’installazione di un Ecopunto che prevede una struttura che non abbia impatto ambientale e nella quale i residenti, in regola con la Tosap, potranno accedere per mezzo di un badge.
«I miei agenti – ha dichiarato il comandante Sorbello – tengono sotto controllo questo sito 24 ore al giorno. Su quest’area, che attenzioniamo già dall’anno scorso, abbiamo lavorato perché diventasse decorosa e desse ai residenti un servizio efficace. Il nostro Comando e l’Amministrazione comunale – ha concluso il commissario Sorbello – stanno facendo tanto e tanto ancora faranno ma i cittadini dovranno fare appello al loro senso civico, rispettare le regole e collaborare con le forze dell’ordine». 
           
 San Gregorio di Catania 21 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 20/05/2020
Titolo ​MARIA E CARLO 50 ANNI INSIEME
Foto
Dettagli
Testo MARIA E CARLO 50 ANNI INSIEME

SAN GREGORIO – Oggi, 20 maggio, Maria Le Pira e Carlo Purrello festeggiano il loro 50° anniversario
di matrimonio. Una coppia molto nota in paese. Lui figlio dell’eroe, medaglia d’oro al valor militare,
magg. Michele Purrello, nato a San Gregorio 85 anni fa e ispettore del lavoro prima a Ragusa e poi a
Catania, amante della tavola, degli animali e della campagna.
Maria, catenota d’origine, 78 anni, e figlia dell’imprenditore edile Mario ha insegnato tutta la vita nelle
scuole medie della provincia catanese per ultimare la sua carriera a Valverde. La sua natura solidale l’ha
vista catechista presso la Parrocchia di Santa Maria degli Ammalati di San Gregorio.
Dalla loro unione sono nati tre figli: Michele, Gianluca e Agata.
A festeggiarli, in questa atmosfera di austerity, saranno i figli e i cinque nipoti.
Il primo cittadino, Carmelo Corsaro, l’Amministrazione comunale e il Consiglio comunale augurano alla
coppia sangregorese felicità e giorni sereni. Oggi pomeriggio, alle ore 18, nell’Aula consiliare del
Municipio, il Sindaco consegnerà una targa ricordo ai due coniugi nel rispetto delle regole sulla sicurezza
vigenti per contrastare i contagi da coronavirus.

San Gregorio di Catania 19 maggio 2020

Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 18/05/2020
Titolo SAN GREGORIO, DAL 1° GIUGNO RIATTIVAZIONE DELLA SOSTA A TEMPO
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO, DAL 1° GIUGNO RIATTIVAZIONE DELLA SOSTA A TEMPO
  
SAN GREGORIO – Dal 1° giugno sarà riattivata la sosta a tempo in tutte le aree interessate del territorio. Lo ha comunicato l’assessore alla Polizia locale e Viabilità di San Gregorio, Salvo Cambria. La sosta a tempo era stata sospesa durante il periodo di emergenza coronavirus. L’Ordinanza sindacale n. 21, infatti, sospendeva la sosta fino al 31 maggio 2020.
Considerate le nuove disposizioni governative e regionali che prevedono un graduale ritorno alla normalità l’Assessorato, di concerto col comando di Polizia locale, diretto dal commissario Mario Sorbello, ha ritenuto opportuno ripristinare la sosta a tempo subito dopo il vincolo posto fino al 31 maggio.
Dal 1° giugno, dunque, rientra in vigore la sosta a tempo con il consueto controllo dei veicoli che sostano nelle aree interessate. Si ricorda ai conducenti di esporre, ove è richiesto, e chiaramente visibile, l’orario in cui la sosta ha avuto inizio.
«La normativa – ha spiegato l’assessore Salvo Cambria – si prefigge un duplice scopo; evitare lo stazionamento prolungato dei veicoli e consentire l’aumento della capacità nominale dei posti auto e, soprattutto, ridurre al minimo le trasgressioni, considerato che l’inottemperanza di quanto detto comporta la sanzione amministrativa di euro 41,00».
     
 San Gregorio di Catania 18 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 17/05/2020
Titolo STRADE E PIAZZE SEMPRE PIÙ PULITE: DA OGGI IN FUNZIONE NUOVA SPAZZATRICE
Foto
Dettagli
Testo STRADE E PIAZZE SEMPRE PIÙ PULITE:

DA OGGI IN FUNZIONE NUOVA SPAZZATRICE

 

SAN GREGORIO – È entrata in funzione stamattina una nuova spazzatrice che la società Dusty, deputata per la raccolta rifiuti e per la pulizia del territorio, ha messo a disposizione del Comune di San Gregorio.

Dopo il nuovo “Ecopunto”, munito di videosorveglianza, in Via Sgroppillo, un altro tassello viene aggiunto al programma per la pulizia e il decoro della cittadina sangregorese.

Il sindaco Carmelo Corsaro, insieme all’assessore all’Ecologia, Salvo Cambria e al direttore della Dusty, Giuseppe Finocchiaro, ha inaugurato nella mattinata di oggi la messa in funzione del nuovo mezzo ecologico.

La nuova spazzatrice permette di pulire non solo le strade ma anche i marciapiedi. È più potente della precedente ed è munita di un serbatoio di 750 litri di acqua che, tramite l’idrante, permetterà di lavare piazze, parchi, slarghi, insomma un nuovo servizio maggiorato e più efficace per garantire maggiore igiene in paese.

Dalla prossima settimana sarà programmato un calendario per le pulizie delle strade.

«Verrà stabilito un calendario – ha spiegato l’assessore all’Ecologia, Salvo Cambria – in cui saranno segnalati giorni, strade e i rispettivi lati da lasciare liberi da auto in sosta in modo da permettere alla spazzatrice di pulire bene strade e marciapiedi. La presenza delle auto non permetterà l’ottimale pulizia che il mezzo ecologico è in grado di garantire».

    

San Gregorio di Catania 16 maggio 2020

 

Dott. Alfio Patti 

Ufficio Stampa
Data 16/05/2020
Titolo VIA SGROPPILLO: NUOVI CONTENITORI PER LA DIFFERENZIATA E VIDEOSORVEGLIANZA.A PRESTO NUOVO “ECOPUNTO”
Foto
Dettagli
Testo VIA SGROPPILLO: NUOVI CONTENITORI PER LA DIFFERENZIATA
E VIDEOSORVEGLIANZA.
A PRESTO NUOVO “ECOPUNTO”
  
SAN GREGORIO – È stato risolto, anche se non definitivamente, l'annoso problema della raccolta della differenziata di via Sgroppillo. I nuovi cassonetti collocati eviteranno l’accumulo indiscriminato di rifiuti e un sistema di videosorvenglianza permetterà di individuare e sanzionare i trasgressori. Rimangono invariati sia gli orari che le giornate di deposito in attesa della risoluzione definitiva del problema con un nuovo Ecopunto.
Lo ha reso noto l’assessore ai Lavori pubblici e all’Ecologia, Salvo Cambria.
«Il problema – ha spiegato l’assessore Cambria - persisteva in maniera drastica e irrisolvibile a causa di quel percorso che ha visto, negli anni, la ex società che gestiva i rifiuti non poter garantire il servizio di raccolta in maniera corretta a causa del fallimento della stessa. Ogni commento superfluo, quindi, di chi cerca di addebitarsi presunti meriti è da considerarsi fuori luogo – ha continuato Cambria -. La strumentalizzazione politica in questi casi è inutile. Non vi era nessuna possibilità di risolvere la problematica in quel contesto, occorreva la volontà forte di trovare la soluzione appena fosse subentrata la nuova società, in questo caso la “Dusty”. I ritardi – ha concluso l’assessore all’Ecologia, Cambria - sono da addebitarsi anche alla burocrazia e ai ricorsi che hanno allontanato la soluzione riconducendola solo ad oggi».
Il primo cittadino, Carmelo Corsaro, si ritiene «soddisfatto – ha detto – per come la raccolta dei rifiuti sta procedendo e si congratula con l’assessore Cambria per come sta operando sul territorio. Valuteremo nel tempo – ha continuato il dott. Corsaro - quale sarà il risultato di questo servizio nel momento in cui tutto sarà funzionante al 100 per cento, cioè quando l’Ecopunto sarà funzionante in “toto” per poi verificarne la fattibilità in altri punti strategici. Invito la cittadinanza – ha concluso - a tenere puliti gli spazi dove attualmente risiedono i contenitori, di rispettare gli orari e la tipologia dei cassonetti ben distinti anche dai colori e di denunciare ogni tipo di abuso da parte di terzi».
Ringraziamenti vanno anche a coloro che insieme a sindaco e assessore hanno reso possibile questa operazione. «Ringrazio il direttore della Dusty, Giuseppe Finocchiaro, - ha sottolineato l’assessore Cambria - per aver supportato la soluzione al problema facendo ripulire la zona dai rifiuti indifferenziati e per aver posizionato i contenitori dai diversi colori per tipologia di rifiuti. Inoltre ringrazio il dirigente comunale all’Ambiente, ing. Vito Mancino, che sta definendo gli ultimi dettagli per la realizzazione del nuovo “Ecopunto”, e non per ultimo ringrazio il comandante della Polizia locale, commissario Mario Sorbello, per il servizio effettuato nel controllo del deposito rifiuti, individuando e sanzionando coloro che in maniera non corretta depositavano senza differenziare. Fra questi persone non residenti nel nostro territorio».
      
 San Gregorio di Catania 16 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 16/05/2020
Titolo STORIA DEL TERRITORIO E DELLA RISERVA NATURALE “IMMACOLATELLE E MICIO CONTI”
Foto
Dettagli
Testo STORIA DEL TERRITORIO E DELLA RISERVA NATURALE “IMMACOLATELLE E MICIO CONTI”
Workshop per i giovani del servizio civile della Misericordia    

SAN GREEGORIO – Si è tenuto, nei locali della Misericordia di San Gregorio, uno dei primi incontri organizzati per i giovani del servizio civile dalla Misericordia di San Gregorio in collaborazione con l’Associazione culturale “Radiusu” di San Gregorio. Tema del progetto, ideato dalla dott.ssa Piera Di Stefano, “La misericordia è il seme della solidarietà” che prevede una serie di incontri di educazione civica, storia locale e la conoscenza della Riserva naturale “Immacolatelle e Micio Conti”. Relatore del primo incontro il dott. Alfio Patti, autore di diversi libri di storia su San Gregorio di Catania e testimone del difficile cammino burocratico e politico occorso per istituire la Riserva naturale. Dopo essere stato introdotto dalla coordinatrice del servizio civile, dott.ssa Di Stefano, Alfio Patti ha raccontato il territorio sangregorese dalla fondazione del casale fino alla nascita del Comune avvenuta nel 1856 con proiezioni di slide.
Particolare interesse è stato rivolto alla Riserva naturale “Immacolatelle e Micio Conti”, settanta ettari di zona verde con la presenza di nove grotte di scorrimento lavico di età catalogabile tra i quattromila e i duemila anni fa. Importanza archeologica della zona è data dal ritrovamento di resti risalenti al protogeometrico greco, XII secolo a.C.
Nel progetto congiunto tra “Radiusu” e “Misericodia” sono previste escursioni nell’area protetta coordinate con il Cutgana, ente gestore della Riserva, da fare nelle prossime settimane.
L’Associazione “Radiusu” inoltre, sta preparando, sempre a cura del dott. Patti, con progetto grafico dell’ing. Gregorio Sciuto, una pubblicazione a colori sulla Riserva da distribuire gratuitamente a chi ne farà richiesta. Nel libretto sarà condensata la storia, la leggenda, il percorso burocratico che ne determinò l’istituzione, iniziato nel 1983 e conclusosi nel 2015.

 San Gregorio di Catania 15 maggio 2020
Data 14/05/2020
Titolo RIAPRONO GLI UFFICI ANAGRAFE E TRIBUTI, MA SOLO PER APPUNTAMENTO
Foto
Dettagli
Testo   
RIAPRONO GLI UFFICI ANAGRAFE E TRIBUTI, MA SOLO PER APPUNTAMENTO
L’assessore Zappalà: «Speriamo di entrare a pieno regime al più presto»


 
SAN GREGORIO – Da martedì 12 maggio sono ripartiti i servizi del settore Anagrafe del Comune ubicati presso il Centro anziani di via Bellini. Con l’inizio della fase “due” anche gli uffici del Comune riprendono le attività con maggiore intensità nella speranza di arrivare al più presto alla normalità.
Intanto si riceve per appuntamento il martedì mattina e giovedì pomeriggio, ore ufficio.
È importante fissare un appuntamento telefonico o comunicare via email prima di avviarsi in ufficio. Per fissare gli appuntamenti si può inviare la richiesta alla pec istituzionale comune.sangregorio.ct@anutel.it  o agli indirizzi e-mail degli uffici ssdd@comune.sangregoriodicatania.ct.it per l'ufficio Anagrafe e
tributi@comune.sangregoriodicatania.ct.it per l'ufficio Tributi.
Inoltre ci si può rivolgere ai seguenti numeri: Anagrafe 095-7219182 o 7219183; Stato Civile 095-7219184; Tributi 095-7219162 o 7219188.
«Un grazie di cuore al capo area Roberto Avellino e a tutto il personale dei servizi demografici per la professionalità e l’abnegazione dimostrate – ha dichiarato l’assessore Giovanni Zappalà -, a turno hanno fatto sì che anche nel periodo iniziale del covid-19 i servizi funzionassero. Alcuni hanno lavorato in smart working, altri, invece, in presenza in ufficio. Il personale dello Stato Civile è stato sempre presente e reperibile soprattutto nei casi di emergenza, come nascite e morti. Un grazie particolare a Graziella Scuto del segretariato sociale che in sinergia con il dott. Avellino e la dott.ssa Di Stefano del settore finanziario hanno lavorato ininterrottamente durante il periodo più duro della quarantena. Ora si riparte piano ma si riparte, speriamo al più presto di entrare a regime».
 
  San Gregorio di Catania 14 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 14/05/2020
Titolo POLIZIA LOCALE: RIPARTONO I CONTROLLI DELLA VELOCITÀ
Foto
Dettagli
Testo POLIZIA LOCALE: RIPARTONO I CONTROLLI DELLA VELOCITÀ
Dal 18 al 31 maggio reso noto il calendario dei servizi
 
 
SAN GREGORIO – A partire dal 18 maggio, giorno in cui la fase “due” avrà un’ulteriore svolta, il Comando di Polizia locale, prevedendo il regolarizzarsi di flussi automobilistici, soprattutto nelle arterie importanti e negli orari di punta; considerato che San Gregorio è punto di snodo e di affluenza di tantissimi automobilisti che giungono dai paesi limitrofi e si dirigono verso Catania e viceversa, applicherà il controllo della velocità su strada.
A partire dal 18 maggio, dunque, e fino al 31 maggio è previsto il seguente calendario per il rilevamento della velocità su tutto il territorio sangregorese: il 21 e il 29 maggio il servizio sarà effettuato in ore pomeridiane; mentre il 22, 23, 25, 27 e 30 il servizio sarà effettuato nelle ore antimeridiane.
«Oggi il servizio è diventato ancora più complesso – ha dichiarato il comandante della stazione locale, commissario Mario Sorbello - più accentuato, in quanto dobbiamo effettuare, con carenza di agenti, oltre i controlli dei veicoli in transito nel nostro territorio, anche le piazze, ora aperte al pubblico, onde evitare ammassamenti di persone. Con l’inizio della fase “due” molti settori hanno ripreso a funzionare fermo restando, però, i problemi causati dalla pandemia. Il rilevamento della velocità – ha concluso il comandante – è stato sempre un ottimo deterrente per questi automobilisti un po’ più indisciplinati. Il nostro compito è quello di salvaguardare l’incolumità dei cittadini che in questi giorni hanno ripreso a passeggiare e correre, a piedi o in bici per le vie cittadine».
       
 San Gregorio di Catania 14 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 14/05/2020
Titolo MASCHERINE E SACCHETTI INDIFFERENZIATA: SOLO LA METÀ DEI CITTADINI SONO ANDATI A RITIRARLI
Foto
Dettagli
Testo  
MASCHERINE E SACCHETTI INDIFFERENZIATA:
SOLO LA METÀ DEI CITTADINI SONO ANDATI A RITIRARLI
Aperta la Misericordia per coloro che non hanno potuto farlo nella prima manche
 
 
SAN GREGORIO – Tra lunedì e mercoledì sono state consegnate alla cittadinanza le mascherine protettive monouso e i sacchetti dell’indifferenziata.
L’affluenza delle persone, secondo i dati forniti dalla Misericordia di San Gregorio, che si è occupata della distribuzione con l’impiego di diciotto volontari inclusi i giovani del servizio civile, è stata del 45 per cento.
Non tutti i capi famiglia, dunque, sono andati a ritirare nelle sedi scolastiche preposte i kit forniti da Regione e Comune.
Sono venuti a ritirare i kit 2.107 rappresentanti di ogni nucleo familiare; sono state consegnate 5.683 mascherine e 4.122 sacchetti per l’indifferenziata.
L’afflusso dei cittadini è stato regolamentato dai volontari della Misericordia ma non è stato necessario alcun intervento vista la serietà e la disciplina dimostrate dagli utenti.
Mancano all’appello, quindi, la metà dei cittadini sangregoresi che certamente non avranno snobbato il servizio fornito dal Comune ma saranno stati impossibilitati a ritirare per via della fase “due” che ha aperto al lavoro diverse categorie di cittadini.
«Abbiamo lavorato serenamente e ben organizzati – ha commentato il governatore della Misericordia San Gregorio, Rosario vaccaro – i volontari hanno messo tutto il loro entusiasmo e la loro buona volontà per portare a termine in modo capillare il servizio. Siamo ancora a disposizione affinché gli utenti possano ritirare mascherine e sacchetti della spazzatura che sono altrettanti importanti».
Coloro che sono stati impossibilitati a ritirare il kit potranno recarsi direttamente alla sede della Misericordia, Via Carlo Alberto, 6,dal lunedi al venerdi alle 09.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 18.00 .Basta avere con sé un documento di riconoscimento.
Per l’assessore alla Gestione dei rifiuti, Salvo Cambria «ritirare i sacchetti dell’indifferenziata è molto importante – ha detto -, così come lo è munirsi di mascherina protettiva. Nessun nucleo familiare deve rimanere sprovvisto di questo materiale. Noi ce la stiamo mettendo tutta».
      
 San Gregorio di Catania 14 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 12/05/2020
Titolo CORONAVIRUS: I CONTROLLI DEL TERRITORIO DURANTE LA FASE “UNO”
Foto
Dettagli
Testo CORONAVIRUS: I CONTROLLI DEL TERRITORIO 
DURANTE LA FASE “UNO”
Il resoconto della Polizia locale: circa mille controlli su strada, 750 alle attività commerciali, diverse persone sanzionate e una denunciata.
L’assessore Cambria: «Ottimo il lavoro svolto dai nostri agenti»
 
 
SAN GREGORIO – La Polizia locale ha fornito, all’amministrazione comunale, il resoconto dei controlli avvenuti durante il periodo della fase “uno” della pandemia da coronavirus iniziata i primi di marzo ed ora entrata nella fase “due”.
A diramare i dati è stato l’assessore alla Polizia locale, Viabilità e Lavori pubblici, Salvo Cambria.
Secondo il Comandante della Polizia locale, Commissario Mario Sorbello, che coordina i servizi estenuanti durante l’emergenza insieme al vice comandante, Salvo Gulisano: «sono stati effettuati circa 1.000 controlli che hanno portato al sanzionamento di sei persone per non aver rispettato, e non aver prodotto alcuna giustificazione, in merito alle direttive regionali ed ai decreti nazionali; una persona è stata denunciata, due esercizi commerciali sanzionati e ben 750 controlli alle attività commerciali.»
L’assessore alla Polizia locale, Salvo Cambria si è ritenuto soddisfatto per il lavoro fin qui svolto dagli agenti di pubblica sicurezza e per quello che continuano a svolgere nella prevenzione contro il covid-19: «Non abbiamo fatto nessuna “caccia alle streghe” – ha sottolineato l’assessore Cambria -. Tengo a precisare subito che le sanzioni applicate sono la conseguenza di controlli dove si è riscontrata la mancata sicurezza e la totale immotivata circolazione ben oltre il limite previsto dai decreti e dalle direttive del Presidente della Regione. I nostri agenti, laddove hanno potuto, e cioè nella maggior parte dei casi, si sono attenuti alla sola diffida verso i trasgressori invitati immediatamente al rispetto delle regole e a rimanere nelle proprie abitazioni».
Durante la fase “uno” dell’emergenza covid-19 il Comune ha provveduto a mettere in sicurezza le piazze e i parchi chiudendo le bambinopoli e le aree di sgambamento per cani.
«Oggi il servizio è diventato ancora più complesso – ha dichiarato il comandante Sorbello - più accentuato, in quanto dobbiamo effettuare, con carenza di agenti, oltre i controlli dei veicoli in transito nel nostro territorio, anche le piazze, ora aperte al pubblico, onde evitare assembramenti. Con l’inizio della fase “due” verrà riattivato il controllo per la rilevazione della velocità delle auto in transito affinché si possa ulteriormente salvaguardare l’incolumità dei tanti bambini e di adulti che in questi giorni passeggiano, corrono e circolano in bici nelle strade del nostro territorio».
Il primo cittadino, Carmelo Corsaro, che non ha smesso un attimo di seguire con attenzione la fase acuta della pandemia chiamando spesso a raccolta la sua Giunta, forze dell’ordine, funzionari e volontari ha ringraziato «il Comandante Sorbello e tutti gli agenti della Polizia locale per l’ottimo lavoro ad oggi svolto in maniera impeccabile e per non essersi mai tirati indietro pur non avendo, soprattutto nei primi giorni della pandemia, dei D.P.I. adeguati.
Colgo l’occasione  - ha concluso il dott. Corsaro - per ingraziare l’arma dei Carabinieri di San Gregorio per l’attività di sicurezza che svolge giornalmente e in maniera costante nel nostro territorio».
      
 San Gregorio di Catania 12 maggio 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 11/05/2020
Titolo INIZIATA LA DISTRIBUZIONE MASCHERINE MONOUSO E DEI SACCHETTI INDIFFERENZIATA
Foto
Dettagli
Testo  INIZIATA LA DISTRIBUZIONE MASCHERINE MONOUSO
E DEI SACCHETTI INDIFFERENZIATA
Consegne fino al pomeriggio di mercoledì 13 maggio
 
 
SAN GREGORIO – È iniziata stamattina, ad opera dei volontari della Misericordia di San Gregorio,
coordinati dal governatore, Rosario Vaccaro e dalla sua vice, Anna Anastasio, la distribuzione delle mascherine protettive monouso e dei sacchetti per la raccolta dell’indifferenziata.
Il servizio continuerà per il pomeriggio di oggi dalle 16 alle 18 ma anche nei giorni di domani e dopodomani, dalle ore 9 alle ore 12 e dalle 16 alle ore 18.
Nella mattinata di oggi sono andati a ritirare il materiale circa 400 cittadini rappresentanti altrettanti nuclei familiari nella zona Centro, esattamente presso l’Istituto scolastico “Purrello”, un po’ meno sono state le affluenze della zona sud, presso l’Istituto scolastico, “Savio”.
«Grande afflusso stamattina nel piazzale della scuola “Purrello” – ha dichiarato il governatore della Misericordia San Gregorio, Rosario Vaccaro -, numerosi ma ordinati. Sono stati consegnati circa 400 kit per altrettante famiglie. Meno affluenza nella zona sud del paese ma altrettanto ordinata. Ci siamo avvalsi di 18 volontari di cui facevano parte anche i giovani del servizio civile. Tutto sta procedendo con serenità e metodo». Ricordiamo che i cittadini, che ancora non l’avessero fatto, dovranno recarsi nelle sedi degli Istituti scolastici “Michele Purrello” e “San Domenico Savio” in base alle sezioni elettorali di appartenenza. Quindi i cittadini che appartengono alle sezioni: 1, 2, 3, 4, 5 e 11 dovranno recarsi, dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18 nell’Istituto scolastico “Purrello”, Via Fondo di Gullo.
I cittadini che appartengono, invece, alle sezioni: 6, 7, 8, 9 e 10 dovranno recarsi nell’Istituto “Savio” di Via Sgroppillo, seguendo lo stesso orario. Potrà entrare nelle sezioni un componente per nucleo familiare per volta munito di documento di riconoscimento.
«La risposta della gente è stata soddisfacente – ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici, Salvo Cambria -; ritirare le mascherine ma anche le buste per l’indifferenziata, altrettanto importanti, è un dovere, oltre che un diritto dei cittadini. Siamo convinti che tutta la cittadinanza andrà a ritirare il kit e sarà rispettosa delle norme precauzionali».
Le mascherine sono state donate al Comune di San Gregorio dalla Protezione civile regionale nell’operazione “Una mascherina per ogni siciliano”.
      
San Gregorio di Catania 11 maggio 2020
 
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 06/05/2020
Titolo DISTRIBUZIONE MASCHERINE MONOUSO PER TUTTA LA COMUNITÀ SANGREGORESE
Foto
Dettagli
Testo   
DISTRIBUZIONE MASCHERINE MONOUSO PER TUTTA LA COMUNITÀ SANGREGORESE
A partire da lunedì 11 maggio
 
 SAN GREGORIO – A partire da lunedì 11 maggio e continuando martedì 12 e mercoledì 13 saranno distribuite alla comunità sangregorese le mascherine protettive monouso inviate dalla Protezione civile nei giorni scorsi.
Il sistema della distribuzione, che avverrà ad opera dei volontari della Misericordia di San Gregorio, governata da Rosario Vaccaro, seguirà quello della suddivisione della popolazione durante i periodi elettorali. In poche parole i cittadini devono recarsi nelle sedi degli Istituti scolastici “Michele Purrello” e “San Domenico Savio” in base alle sezioni elettorali di appartenenza. Quindi i cittadini che appartengono alle sezioni: 1, 2, 3, 4, 5 e 11 dovranno recarsi, dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18 nell’Istituto scolastico “Purrello”, Via Fondo di Gullo. I cittadini che appartengono, invece, alle sezioni: 6, 7, 8, 9 e 10 dovranno recarsi nell’Istituto “Savio” di Via Sgroppillo, seguendo lo stesso orario.
Potrà entrare nelle sezioni un componente per nucleo familiare per volta munito di documento di riconoscimento.
Durante l’operazione è possibile anche ritirare i sacchetti trasparenti per la raccolta dell’indifferenziato da esporre e depositare il venerdì sera.
A darne notizia sono stati il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro, e l’assessore ai Lavori pubblici, che insieme all’assessore al Bilancio Natale Cosentino ha seguito la procedura dell’assegnazione con la Protezione civile, Salvo Cambria.
     
 San Gregorio di Catania 06 maggio 2020
 
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 06/05/2020
Titolo ​COME SUPERARE IL “DIGITAL DIVIDE” DEGLI STUDENTI
Foto
Dettagli
Testo COME SUPERARE IL “DIGITAL DIVIDE” DEGLI STUDENTI
La Giunta comunale ha deliberato per un Atto d’indirizzo finalizzato al superamento delle situazioni di “divario digitale” degli studenti nel periodo di emergenza coronavirus
  
SAN GREGORIO – Dopo l’avvenuta sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado, ma svolte virtualmente a distanza tramite internet, si sono evidenziate situazioni di disagio per molti studenti. Non tutti, infatti, hanno la disponibilità di connessioni che consentano, per dimensione e velocità di trasmissione, una valida connessione dei propri dispositivi digitali alla rete per la fruizione delle piattaforme messe a disposizione dagli istituti scolastici. In questi casi nasce il “digital divide” o meglio “divario digitale”, cioè il divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell'informazione (in particolare personal computer e Internet) e chi ne è escluso, in modo parziale o totale. I motivi di esclusione comprendono diverse variabili: condizioni economiche, livello d'istruzione, qualità delle infrastrutture. Per questo motivo l’Amministrazione comunale si sta prodigando affinché questi disagi vengano colmati fra gli studenti sangregoresi. Ha dato indicazioni, quindi, al dirigente dell’Area Tecnica, avente competenza in materia di Sistemi Informativi e Ced, di individuare la platea degli studenti residenti a San Gregorio che necessitano di un sistema di connessione che consenta – almeno fino alla fine del corrente anno scolastico – la concreta fruizione delle piattaforme per l’apprendimento a distanza messe a disposizione dalle istituzioni scolastiche di appartenenza, al fine di eliminare ogni vincolo e limitazione che ne riduca l’effettivo utilizzo compromettendone finalità, obiettivi e apprendimento.
«Vogliamo dotare gli studenti residenti a San Gregorio che hanno questo tipo di problema – ha detto il sindaco, Carmelo Corsaro – della fornitura di sistemi di connessione utili a pervenire e superare le situazioni di “digital divide” nel periodo di emergenza connessa al contagio da coronavirus. L’istruzione dei nostri giovani ci sta molto a cuore, – ha concluso il primo cittadino – stiamo cercando, in questi giorni difficili, di non lasciare soli i nostri cittadini che, in un modo o in un altro, stanno attraversando serie difficoltà a seguito della diffusione del Covid-19. ».
     
 San Gregorio di Catania 06 maggio 2020
 
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 06/05/2020
Titolo BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI LINEE TELEFONICHE INTERNET A STUDENTI A SEGUITO DALLA PANDEMIA DA CORONAVIRUS
Foto
Dettagli
Testo
 BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI LINEE TELEFONICHE INTERNET A STUDENTI A SEGUITO DALLA PANDEMIA DA CORONAVIRUS
Scadenza il 12 maggio
  
SAN GREGORIO – Tutti i cittadini sangregoresi, che abbiano i requisiti per accedere al bando, possono presentare domanda per la concessione di linee telefoniche internet se hanno figli studenti universitari e/o quelli frequentanti le scuole primarie e secondarie di I° e II° grado residenti nel territorio comunale e appartenenti a famiglie con un reddito non superiore ad € 7.500,00.
Dopo la delibera sull’atto di indirizzo, votata giorni fa, l’Amministrazione comunale ha stabilito nel 12 maggio il termine ultimo per la presentazione delle istanze. Possono parteciparvi gli studenti le cui famiglie hanno un basso reddito tramite modello di domanda scaricabile dal sito ufficiale del Comune. L’istanza può essere presentata mediante l’utilizzo di sistemi informatici e trasmessa a mezzo mail all’indirizzo segreteria@comune.sangregoriodicatania.ct.it o mailPec all’indirizzo comune.sangregorio.ct@anutel.it. Solo per coloro sprovvisti di sistemi informatici, l'istanza cartacea può essere ritirata presso la hall del Comune di San Gregorio di Catania, che resterà aperta da lunedì a venerdì.
La riconsegna brevi manu sarà garantita previo appuntamento telefonico, chiamando i numeri 0957219116 o 3516003603 dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:30 nei giorni di martedì e giovedì.
«Vogliamo garantire il diritto allo studio a tutti gli studenti sangregoresi – ha dichiarato il sindaco, Carmelo Corsaro – e vogliamo per questo, venire incontro alle famiglie a basso reddito e in difficoltà soprattutto in questo periodo d’emergenza pandemica».     
 
BANDO : --->http://www.comune.san-gregorio-di-catania.ct.it/Repository/Sangregorio/Documenti/2020/id_153/avviso_internet.pdf

ISTANZA : -->http://www.comune.san-gregorio-di-catania.ct.it/CMS_Bandi/default.aspx?1*153*0*1
     
 San Gregorio di Catania 06 maggio 2020
 
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa