AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità
Ricerca in:
Ricerca

Ricerca Avanzata








Data 18/12/2020
Titolo NUOVO SITO
Foto
Dettagli
Testo LA SEZIONE NOTIZIE VIENE AGGIORNATA SUL NUOVO SITO  http://www.comune.sangregoriodicatania.ct.it/
Data 08/12/2020
Titolo Aggiornamento coranavirus
Foto
Dettagli
Testo Buonasera carissimi Sangregoresi, di seguito alcuni aggiornamenti sull'attuale diffusione del virus nella nostra comunità. I dati appena pervenuti dall'autorità sanitaria certificano 68 persone affette da Covid-19 di cui 2 ricoverati presso strutture ospedaliere. Sono invece 268 i nostri concittadini in isolamento domiciliare che attendono riscontro al tampone. Si sono appena concluse le due giornate organizzate insieme all'ASP di Catania per effettuare i tamponi gratuiti. Sono stati effettuati 578 tamponi, di cui 5 sono risultati positivi. Per questa due giorni di drive-in ringrazio la Polizia Locale coadiuvata dai volontari dell’Aeop e della Misericordia di San Gregorio. Gli addetti ai prelievi, una decina di operatori sanitari dell’Asp di Catania e il dott. Alfio Russo, responsabile covid per la provincia di Catania. Continuiamo ad indossare le mascherine, a mantenere il distanziamento interpersonale ed evitiamo futili uscite. Carmelo Corsaro
Data 07/12/2020
Titolo A SAN GREGORIO 7 NUOVI SALESIANI COOPERATORI
Foto
Dettagli
Testo A SAN GREGORIO 7 NUOVI SALESIANI COOPERATORI
Martedì 8 dicembre durante la messa delle 8, nominati altri 7 membri
Don Viviano: «È un momento importante per i salesiani della nostra comunità ma anche per quelli di tutto il mondo»
 
SAN GREGORIO – L’8 dicembre, solennità dell'Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, sarà una data importante per i salesiani di San Gregorio e per tutta la Famiglia Salesiana mondiale. A San Gregorio, infatti, in questo 8 dicembre, durante la Messa delle ore 8 nella Chiesa-Rettoria dell'Istituto “Sacro Cuore”, alla presenza della responsabile regionale, dott.ssa Mimmi Monaco, l’Associazione mondiale dei Salesiani Cooperatori si arricchisce di altri sette membri che, guidati dal salesiano don Roberto Dominici, hanno completato il loro percorso triennale di preparazione. Si tratta di Salvo Garozzo, Maria Rosa Catalano; Andrea Balsamo; Salvatore Cutuli; Ignazio Marletta; Maria Reitano e Rosa Tricomi.
«Mentre li ringraziamo per questa loro libera e generosa scelta di vita – ha commentato soddisfatto don Michele Viviano, direttore dell'Istituto Salesiano Sacro Cuore di San Gregorio -, li accompagniamo con la preghiera e auguriamo loro di rimanere fedeli e costanti a quanto si legge nello Statuto del loro Progetto di Vita, all’art. 6: “I Salesiani Cooperatori vivono la loro fede nella propria realtà secolare. Ispirandosi al progetto apostolico di Don Bosco, sentono viva la comunione con gli altri membri della Famiglia Salesiana. S’impegnano nella stessa missione giovanile e popolare, in forma fraterna e associata. Operano per il bene della Chiesa e della società, in modo adatto alle esigenze educative del territorio ed alle loro proprie concrete possibilità.”».
Il primo cittadino di San Gregorio, Carmelo Corsaro, in qualità di ex allievo salesiano, si congratula per questo evento: «sono contento che sul nostro territorio – ha detto – luogo in cui sorge uno dei più importanti istituti salesiani dell’hinterland catanese, vi siano cittadini che sposano in pieno i valori di Don Bosco, necessari, oggi più di ieri, in questa società che rischia di sfilacciarsi sempre più».
 
Era l'anno 1841 quando Don Bosco, giovane prete, incontra a Torino nella sacrestia della chiesa di San Francesco di Assisi un giovane immigrato di Asti, Bartolomeo Garelli. Invita lui e i suoi amici a un incontro settimanale. Da qui ebbe inizio quello che diventerà un vasto movimento di giovani e di persone, che in vari modi, ispirandosi al carisma di San Giovanni Bosco, formano la Famiglia Salesiana. Oltre alla Società di San Francesco di Sales, ossia la Congregazione Salesiana, e all’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, le suore salesiane, Don Bosco stesso fondò un terzo ramo: l'Associazione dei Salesiani Cooperatori.


Dott. Alfio Patti  
San Gregorio di Catania 07 dicembre 2020                                                                                                                                                                              
Ufficio Stampa
Data 07/12/2020
Titolo AL VIA IL DRIVE-IN PER TAMPONI RAPIDI E GRATUITI
Foto
Dettagli
Testo AL VIA IL DRIVE-IN PER TAMPONI RAPIDI E GRATUITI
Oggi e domani dalle 9 alle 17
Gli assessori Sgroi e Cambria: «Buona l’affluenza ma ci aspettavamo più persone»
  
SAN GREGORIO – Iniziato oggi, alle ore 9, davanti al campo sportivo di San Gregorio, il servizio prelievo tamponi rapidi e gratuiti per mezzo del “drive-in” per l'individuazione di eventuali contagi dei cittadini sangregoresi.
Il servizio d'ordine e il flusso veicolare per le auto, su indirizzo dell’assessore alla Polizia municipale, Salvo Cambria, è stato organizzato e regolato dalla Polizia locale di San Gregorio comandata dal commissario Mario Sorbello e coadiuvata dai volontari dell’Aeop diretta da Uccio Mazzaglia. Sul posto, addetti ai prelievi, una decina di operatori sanitari dell’Asp di Catania e numerosi volontari della Misericordia di San Gregorio uno di questi il consigliere Francesco Pennisi.
«Ritengo sia un’iniziativa importantissima visto il periodo che stiamo attraversando – ha commentato l’assessore ai Servizi sociali, Sebi Sgroi -. Questa amministrazione nel suo complesso è stata sempre sensibile verso le esigenze e i bisogni della gente. Abbiamo accolto subito lo spunto datoci anche da alcuni nostri concittadini che ringrazio, ma ringrazio anche il dott. Alfio Russo che già dal primo momento aveva contattato l'Amministrazione per realizzare questo servizio.
Quando è arrivata l’istanza dei nostri concittadini, Marco Cristaldi e Maria Adele Pavone – ha continuato Sgroi -, in qualità di assessore al ramo mi sono subito attivato per mettere in atto tutte le procedure e arrivare all'attuale servizio. Subito dopo l’arrivo della richiesta – ha precisato ancora Sgroi -, l’opposizione ha convocato una commissione per discutere e approfondire il tema. Noi siamo stati molto celeri, vista la problematica, e siamo arrivati in commissione già preparati e pronti in quanto con l’assessore Cambria ci eravamo raccordati per organizzare il servizio».
Tra gli operatori sanitari e le forze dell'ordine presente al drive-in anche uno degli autori dell’istanza: «Insieme a Maria Adele – ha detto Marco Cristaldi - abbiamo pensato di portare avanti un'istanza per un presidio sanitario col sistema del drive-in per i tamponi rapidi, e dopo aver protocollato la richiesta ci siamo messi in contatto con l’assessore al ramo, Seby Sgroi. Siamo soddisfatti nel vedere realizzata questa che sembra una piccola cosa ma che è un grande servizio per la popolazione», ha concluso.
«Ci aspettavamo una maggiore affluenza ma forse il giorno lavorativo ha frenato le persone – ha commentato l’assessore alla Polizia municipale, Salvo Cambria -. Ringrazio soprattutto il sindaco, Carmelo Corsaro, che insieme al dott. Alfio Russo, responsabile covid  per la provincia di Catania, ha dato l'input per la realizzazione di questa due giorni sanitaria. Ringrazio il comandante della Polizia locale, commissario Mario Sorbello, e i medici dell'Asp – ha continuato. «L’istanza dei cittadini – ha spiegato Cambria - è arrivata dopo. Prima dell’istanza il dott. Russo si era già prodigato affinché San Gregorio avesse questa opportunità. L'operazione è tutta gratuita, nessun onere per il Comune. L’istanza dei nostri concittadini l’accogliamo positivamente perché sta a significare che tra l'Amministrazione e i cittadini c’è dialogo: e per fortuna eravamo già pronti».

 Dott. Alfio Patti  
San Gregorio di Catania 07 dicembre 2020                                                                      
Ufficio Stampa
Data 05/12/2020
Titolo - ALLERTA METEO-
Foto
Dettagli
Testo
METEO: PER DOMANI DOMENICA 6 DICEMBRE 2020 IL COMUNE INVITA LA POPOLAZIONE A PARTICOLARE PRUDENZA.

- ALLERTA METEO-

Visto il bollettino emanato dalla Protezione Civile Regionale per la giornata di DOMENICA 6 DICEMBRE 2020 che attesta fase di allerta meteo “Pre-Allarme” avente livello di criticità “ARANCIONE”, dovuto ad avverse condizioni meteoriche con precipitazioni diffuse, specie al mattino, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia nord-orientale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;

SI PREVEDE IL PERSISTERE DI VENTI DA FORTI A BURRASCA DAI QUADRANTI MERIDIONALI CON RAFFICHE FINO A BURRASCA FORTE. FORTI MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE; DALLA TARDA SERATA E SUCCESSIVE 24-36 ORE, SI PREVEDONO PRECIPITAZIONI DA SPARSE A DIFFUSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE, I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ FREQUENTE ATTIVITÀ ELETTRICA E FORTI RAFFICHE DI VENTO

- Il Sindaco di San Gregorio di Catania Carmelo Corsaro

INVITA TUTTA LA CITTADINANZA

-a limitare gli spostamenti,in particolare con veicoli privati,a quelli strettamente necessari

. -a rispettare le norme comportamentali di autoprotezione da adottare dai cittadini residenti e fluttuanti in caso di comunicati meteo avversi nonché durante i fenomeni piovosi come da ordinanza n°20 del 5/11/2014

Comunicato Protezione Civile al link --->
https://www.protezionecivilesicilia.it/tinymce/js/tinymce/source/20340_AVVISO%20DRPC_2020_12_05_66569.pdf

Ordinanza n°20 del 5/11/2014 riportata al seguente link ---> https://www.facebook.com/corsarosindaco/photos/pb.462566090465884.-2207520000.1441732550./738381709550986/?type=3&theater
Data 03/12/2020
Titolo SCUOLE E UFFICI COMUNALI CHIUSI IL 7 DICEMBRE
Foto
Dettagli
Testo SCUOLE E UFFICI COMUNALI CHIUSI IL 7 DICEMBRE
Sanificazione straordinaria in considerazione dello stato d’emergenza sanitaria
  
SAN GREGORIO – Il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro, considerando l'evolversi, seppur in fase di attenuazione dei casi più gravi, dei contagi di covid-19 del comprensorio territoriale sul quale insiste il Comune di San Gregorio, ha emesso due ordinanze, la n. 37 e la n. 38 entrambe del 2 dicembre, con le quali ha disposto la sanificazione straordinaria degli uffici comunali e degli Istituti scolastici “Savio” e “Purrello” prevista per lunedì 7 dicembre.
Secondo gli ultimi aggiornamenti emanate dalle autorità sanitarie nel comune sangregorese vi sono 72 positivi e solo 3 di loro sono ospedalizzati. Restano in attesa di tampone, e quindi in isolamento domiciliare, 236 persone.
Sempre per il 7 e l’8 dicembre, il Comune, in collaborazione con l’Asp, ha disposto il servizio di “drive-in” per tamponi rapidi e gratuiti presso lo stadio comunale di Via Bellini, dalle ore 9 alle ore 17.
«Il Comune di San Gregorio rappresenta un nodo cruciale di collegamento tra i paesi pedemontani e la città di Catania e per questo ogni giorno transitano migliaia di automobili e altrettante persone. Molte di queste frequentano il paese» ha spiegato il primo cittadino, Corsaro, che sin dall'inizio del diffondersi del virus ha seguito costantemente, insieme all'equipe di competenza, gli sviluppi della pandemia.
«A causa dell’esposizione a questa popolazione esogena – ha continuato il dott. Corsaro –, così com’è per il cinquanta per cento anche quella delle nostre scuole; e stando ai report del Ministero della Salute che attestano ancora oggi un aumento dei focolai del virus in ambito scolastico, ho ritenuto opportuno intervenire con una sanificazione straordinaria di tutti i plessi scolastici. Così pure – ha concluso Corsaro – per gli uffici comunali anche se parte dei dipendenti lavorano in smart working».
 
Dott. Alfio Patti  
San Gregorio di Catania 03 dicembre 2020                                                                                                                                                                                  
Ufficio Stampa
Data 02/12/2020
Titolo PIANTUMATI I NUOVI ALBERI SUL VIALE EUROPA
Foto
Dettagli
Testo PIANTUMATI I NUOVI ALBERI SUL VIALE EUROPA
Il “prunus pissardi” sostituirà il precedente “falso pepe”
 
SAN GREGORIO – Sono stati piantumati oggi i nuovi alberi sul Viale Europa nel tratto che va dalla rotonda sud fino all'intersezione di Via Fondo di Gullo in entrambi i lati.
I precedenti alberi, “falso pepe”, poco adatti per i marciapiedi, avevano divelto diversi punti del Viale creando non poche difficoltà ai pedoni. Alcuni di loro, infatti, avevano protestato dal sindaco perché erano caduti inciampando nel manto del marciapiede divelto dalle radici degli alberi.
«Questo non è un intervento di emergenza, - ha specificato l’assessore al Verde pubblico, Giovanni Zappalà -,  è stato approvato dalla giunta comunale a maggio scorso e riguarda la riqualificazione di questo tratto di Viale Europa. Qui – ha continuato l’assessore Zappalà -, gli alberi precedenti avevano dissestato il marciapiede e in alcuni casi intaccato proprietà private. La gente non poteva transitare bene sul marciapiede e diverse persone, spesso anziane, erano cadute nei pressi del supermercato.
«Lo stesso intervento è previsto per Via Pirandello nell’agenda 2021-2022 perché presenta le stesse problematiche di Viale Europa», ha concluso Zappalà.
Sono venti, dunque, le piante di “prunus pissardi” piantumati dalla ditta “Progetto Verde” diretta dall’agronomo Giovanni Sciacca il quale ha spiegato che il “prunus pissardi” «È una pianta che ha una crescita lenta – ha detto - di bassa manutenzione, ottima per le alberature stradali; non ha radici invadenti che rompono i marciapiedi e le strutture circostanti; ha una bellissima fioritura».
L’albero di “prunus pissardi” appartiene alla famiglia delle rosacee, pianta originaria degli Stati Uniti.
Il suo portamento è ad albero, con una chioma piuttosto sviluppata, non teme il freddo. In primavera dà un tocco di colore con i suoi fiori rosa e con il colore rosso porpora delle foglie.
«L’abbellimento urbano della nostra cittadina – ha commentato il sindaco, Carmelo Corsaro, che ha voluto piantare insieme all’assessore Zappalà una delle prime piante – è uno dei punti forti della nostra sindacatura. San Gregorio, per fortuna, oltre alla grande riserva naturale “Immacolatelle e Micio Conti, possiede diverse aree verdi e il verde non poteva non essere al centro dei nostri impegni. Nel prossimo piano biennale – ha concluso – interverremo su altre zone per dare sempre maggiore decoro alla cittadina».

Dott. Alfio Patti
San Gregorio di Catania 02 dicembre 2020                                                                                                                                                                                  
Ufficio Stampa
Data 01/12/2020
Titolo TAMPONI RAPIDI E GRATUITI DRIVE-IN IL 7 E L’8 DICEMBRE A SAN GREGORIO
Foto
Dettagli
Testo TAMPONI RAPIDI E GRATUITI
DRIVE-IN IL 7 E L’8 DICEMBRE A SAN GREGORIO
 
SAN GREGORIO – Il Comune di San Gregorio e l’Asp 3 Catania, in collaborazione con la Misericordia di San Gregorio e i volontari dell’Aeop (Associazione europea operatori di polizia), nucleo flash di Nicolosi, hanno organizzato due giornate di “drive-in” dedicate allo screening gratuito per individuare eventuali positivi al covid-19.
Tutti i sangregoresi, su base volontaria e gratuitamente, che vorranno sottoporsi al tampone per diagnosticare un'eventuale infezione in atto, potranno recarsi lunedì 7 e martedì 8 dicembre, dalle ore 9 alle ore 17, in Via Bellini, davanti allo stadio comunale di San Gregorio.
I tamponi nasofaringei verranno effettuati direttamente in auto, senza che gli interessati escano dalla propria vettura. Chi andrà a sottoporsi al tampone dovrà essere munito di documento di riconoscimento e di codice fiscale. L'esame è rivolto alla sola popolazione sangregorese.
«Avere una conoscenza puntuale del contagio è necessario per la gestione dei servizi essenziali – ha spiegato il primo cittadino, Carmelo Corsaro -. Un tampone positivo prevede una serie di protocolli e di successive azioni. Ogni giorno è sempre più difficile affrontare tutto questo.
Lavoriamo a stretto contatto con l'Asp per comprendere come gestire i rapporti di chi è stato a contatto con un positivo al Covid-19. In questi casi vengono analizzate tutte le condizioni e si procede caso per caso. Questa dei giorni 7 e 8 dicembre – ha concluso il dott. Corsaro - è un’occasione per sondare la situazione del nostro territorio che ha avuto casi difficili da poco superati. Vi raccomando, però, perché siamo in piena virulenza, di osservare le precauzioni necessarie così come impartite sin dal primo momento della pandemia dagli organi sanitari».
Coloro, invece, che riscontreranno la positività al tampone presso strutture private dovranno mettere a conoscenza del fatto il Comune scrivendo a: segnalacovid@comune.sangregoriodicatania.ct.it.
Per chi è costretto alla quarantena da parte dell’Asp, in quanto positivo e non può uscire da casa e non ha chi può assisterlo, sono stati istituiti alcuni servizi in aiuto ai malati di covid: il “Pronto farmaco” e il “Pronta spesa” attivato dalla Misericordia di San Gregorio attraverso il numero 095- 7213434, dalle ore 9 alle ore 12 e il “Ritiro di rifiuti per utenti Covid”, a cura della Dusty, telefonando allo 095-6175486, attivo dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 14,30, o inviando una e-mail a: emergenzacovid@dusty.it.
Entrambi i servizi sono gratuiti e si specifica « che il servizio è riservato soltanto ai soggetti positivi indicati negli elenchi forniti dall'Asp».

Dott. Alfio Patti  
San Gregorio di Catania 01 dicembre 2020                                                                                                               
Ufficio Stampa
Data 25/11/2020
Titolo INSTALLATI A SAN GREGORIO I NUOVI RACCOGLITORI PER MEDICINALI SCADUTI E PILE SCARICHE
Foto
Dettagli
Testo INSTALLATI A SAN GREGORIO I NUOVI RACCOGLITORI PER MEDICINALI SCADUTI E PILE SCARICHE

Il sindaco Corsaro: «Pulizia e decoro per il nostro ambiente tra le priorità della mia Amministrazione» L’assessore alla Gestione rifiuti Cambria: «In arrivo ulteriori cestini “getta carte” e per deiezioni canine»    

SAN GREGORIO – Sono stati installati, in questi giorni, su tutto il territorio sangregorese i nuovi raccoglitori per medicinali scaduti e pile scariche. Dopo l'installazione di trenta cestini “getta carte” da arredo urbano e la collocazione di contenitori per le deiezioni canine, si è appena conclusa l'installazione dei raccoglitori per pile scariche, ed esattamente nelle piazze Ettore Majorana, Regina Margherita, Caduti in Guerra, e per la zona sud presso l'ingresso di Parco Adige e slargo Mignemi “Delegazione Comunale”. Per quanto concerne, invece, i cestini per la raccolta dei medicinali scaduti, questi sono stati collocati in prossimità delle farmacie e uno anche all'ingresso del Parco Adige. «Inoltre, tra qualche giorno verranno collocati ulteriori cestini “getta carte” da arredo urbano e contenitori per deiezioni canine – ha annunciato l’assessore per la Gestione dei rifiuti differenziati, Salvo Cambria -, affinché si possa dare un servizio ancora più efficiente ed adeguato al nostro territorio ottenendo, in questo modo, una migliore gestione della  pulizia. Per questo, però, abbiamo bisogno della collaborazione dei cittadini – ha concluso Cambria – i quali dovranno raccogliere i bisogni dei loro amici a quattro zampe e buttarli negli appositi raccoglitori (cosa che non sempre accade) e di coloro che anziché buttare le carte o quant’altro in strada dovranno iniziare ad abituarsi a gettare nei giusti contenitori i piccoli rifiuti mantenendo pulito il nostro bel paese».  Il primo cittadino, Carmelo Corsaro, che molto si è adoperato per la pulizia del paese e il decoro urbano, ha spiegato che «Sono tante le iniziative che stiamo portando avanti – ha dichiarato -cercando di dare un ottimo decoro al nostro territorio ma tutto non può ricadere solo sulle iniziative intraprese dall’Amministrazione che dirigo. Questo progetto per una San Gregorio più pulita, grazie anche ai nuovi kit in distribuzione in questi giorni – ha concluso il dott. Corsaro - va avanti solo se tutti ci responsabilizziamo e ci impegniamo a mantenere il nostro ambiente sempre più pulito».    

San Gregorio di Catania 25 novembre  2020        Dott. Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 24/11/2020
Titolo SAN GREGORIO: LE STRUTTURE SCOLASTICHE SEMPRE PIÙ SICURE
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO: LE STRUTTURE SCOLASTICHE SEMPRE PIÙ SICURE
Il sindaco Corsaro: «Stiamo lavorando per incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili»
L’assessore Cambria: «Vogliamo che le strutture scolastiche sangregoresi siano fra le migliori d’Italia»
 
 
SAN GREGORIO - Continua il percorso di messa in sicurezza delle strutture scolastiche sangregoresi. Gli attuali lavori, iniziati a luglio scorso, includono l’intervento globale di messa in sicurezza dei plessi scolastici in particolare: “Fondo di Gullo”, “Centrale” e “San Domenico Savio” dell’Istituto comprensivo “Michele Purrello”, oltre al plesso “Centrale” dell'Istituto comprensivo “San Domenico Savio”.
I lavori, voluti dall'amministrazione Corsaro, sono stati guidati dall’assessore ai Lavori pubblici e all'Edilizia scolastica, Salvo Cambria, ed hanno visto tantissimi ed importanti interventi «tali da rendere le strutture scolastiche tra le migliori e sicure in Italia», ha commentato orgoglioso l’assessore Cambria.
«Abbiamo iniziato – ha spiegato Salvo Cambria - con interventi sull’abbattimento delle barriere architettoniche, l'installazione di climatizzatori in alcune aule dove si è ritenuto intervenire in maniera urgente e l’ampliamento su tutte le aule per ottenere un ambiente ottimamente climatizzato.
«Abbiamo installato dei defibrillatori – ha continuato Cambria -, e, cosa molto importante, abbiamo provveduto alla nuova ed efficiente riqualificazione dell'illuminazione a led in tutto l'ambiente scolastico interno con resa dei colori a luce naturale. «Questo – ha concluso l’assessore - affinché gli alunni diminuissero i cicli di contrazione e dilatazione della pupilla nel corso della giornata scolastica, cosa, invece, che avveniva prima a causa delle vibrazioni luminose dei neon». 
Gli obiettivi raggiunti sono il frutto di una strategia progettuale che ha visto per prima cosa l'individuazione di tutte le criticità e le difformità rispetto ai criteri di sicurezza in vigore.
Successivamente sono stati definiti gli interventi necessari per riportare tutto all'interno della più rigida normativa di sicurezza: tra questi l'ampliamento di molte vie di fuga; la revisione degli impianti di illuminazione d’emergenza; la diffusione sonora degli allarmi; la compartimentazione con materiali antifiamma di alcuni locali e di alcune strutture; l'adeguamento di alcuni impianti antincendio e la realizzazione “ex novo” di altri impianti come quelli dei plessi “Centrale” e “San Domenico Savio” della “Michele Purrello”.
I progetti di adeguamento sono stati tutti vagliati dal competente ufficio dei Vigili del Fuoco di Catania che svolgeranno anche sopralluoghi a completamento dei lavori, per il rilascio delle certificazioni.
A curare la definizione e la progettazione degli interventi sono stati l’arch. Giuliano Mignemi e la società “Aquadro Ingegneria s.r.l.”.
«Stiamo lavorando ininterrottamente – ha dichiarato soddisfatto il sindaco, Carmelo Corsaro -
anche alla riqualificazione di tutte le strutture scolastiche grazie al “Bonus conto termico 2.0” al fine di promuovere interventi per il miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici già esistenti. Inoltre – ha concluso il primo cittadino – incentiveremo la produzione di energia da fonti rinnovabili, intervenendo sulle strutture con la sostituzione degli infissi, l'installazione i pannelli solari, coibentazione di tutta la parte muraria».
Tra qualche giorno, avvertono dal Comune sangregorese, sarà pronto il bando per la riqualificazione del plesso dell’istituto comprensivo “San Domenico Savio” di via Don Alvaro Paternò.

Dott. Alfio Patti
San Gregorio di Catania 24 novembre  2020                                                                                                                                                                               
Ufficio Stampa
Data 22/11/2020
Titolo "PRONO FARMACO” E “PRONTA SPESA”
Foto
Dettagli
Testo “PRONO FARMACO” E “PRONTA SPESA”
Ecco i servizi promossi dalla Misericordia di San Gregorio in questo periodo di pandemia
 
 SAN GREGORIO – Istituiti i servizi “Pronto Farmaco” e “Pronta Spesa” nei confronti di coloro, che affetti da covid-19, con sintomi o senza, sono costretti a stare chiusi in casa per la dovuta quarantena o per persone anziane soggette a rischio. I servizi sono garantiti dai volontari della “Confraternita di Misericordia” di San Gregorio coadiuvati dai giovani che prestano il Servizio civile all’interno della Misericordia.
A comunicarlo è il governatore della Misericordia di San Gregorio, Rosario Vaccaro, che così come nella prima fase del confinamento di marzo e aprile, imposto dal governo, anche in questa seconda fase ha ritenuto giusto mettere i volontari a servizio della collettività in difficoltà: «Visto il perpetrarsi della pandemia – ha commentato il governatore della Misericordia di San Gregorio, Rosario Vaccaro – e in virtù dei principi fondanti della “Confraternita” che poggiano le loro radici  nei sentimenti di solidarietà e fratellanza, abbiamo ritenuto opportuno confermare la nostra presenza».
Chi si trova impossibilitato ad uscire di casa per via della pandemia, quindi, soprattutto gli anziani che non hanno persone care vicine che possano aiutarle o sono costrette a casa per paura del contagio, potranno telefonare allo 095- 7213434, dalle ore 9 alle ore 12.
I volontari, dopo aver ritirato la “nota spesa” o le ricette mediche, riforniranno i cittadini del materiale necessario per affrontare questo increscioso periodo con minori difficoltà.

Dott. Alfio Patti  
San Gregorio di Catania 22 novembre  2020                                                                                                                                                                               
Ufficio Stampa
Data 20/11/2020
Titolo COMINCIATA LA DISTRIBUZIONE DEI KIT PER LA DIFFERENZIATA.
Foto
Dettagli
Testo   COMINCIATA LA DISTRIBUZIONE DEI KIT PER LA DIFFERENZIATA.

Da sabato 21 novembre inizieranno, invece, i controlli sui depositi dei rifiuti indifferenziati. Il sindaco Corsaro:«Vogliamo che il nostro diventi un Comune virtuoso del settore» L’assessore Cambria: «Abbiamo raggiunto il 67% ma vogliamo migliorare l’obiettivo»   

SAN GREGORIO -  Da sabato 21 novembre inizieranno i controlli sui depositi di rifiuti indifferenziati. Tutti i sacchetti, depositati la sera del venerdì per essere ritirati il sabato mattina, verranno controllati; se trovati non conformi alle norme saranno lasciati sul posto e non verranno ritirati in alcun modo. Per questo motivo da giovedì 19 novembre è iniziata la distribuzione dei kit per meglio effettuare la raccolta differenziata. Il personale della Dusty ha cominciato la distribuzione partendo dalla zona sud del paese e nei giorni a venire servirà tutto il territorio sangregorese. Novità anche per i condomini. Sono, infatti, in distribuzione i cassonetti grandi e colorati per i condomini che dovranno essere collocati, però, all'interno di uno degli spiazzi condominiali e non sul marciapiede adiacente o su luogo pubblico. «Il comune di San Gregorio ha raggiunto un traguardo importante quale il 67 per cento di raccolta differenziata – ha comunicato soddisfatto l’assessore per la Gestione dei rifiuti differenziati, Salvo Cambria -. Da sabato 21 novembre in poi – ha continuato Cambria -, verranno controllati i depositi di indifferenziata per vedere se la gente ha operato bene durante la settimana. «Il nostro obiettivo è quello di aumentare la percentuale di raccolta differenziata – ha concluso l’assessore -. Una volta consegnati tutti i kit gli utenti potranno essere controllati con maggiore capillarità in quanto in ogni mastello vi è un codice a barre riferito all'utente al quale è stato consegnato e, quindi, si potrà risalire subito al proprietario e se colto in errore sarà sanzionato con una multa». «Secondo il principio della raccolta differenziata – ha spiegato il sindaco, Carmelo Corsaro - facendo con serietà la selezione dei rifiuti, il venerdì sera, giorno per il deposito dell’indifferenziata, dovrebbe rimanere pochissimo materiale da rilasciare. Se tutti i cittadini eseguissero correttamente questa procedura – ha concluso il primo cittadino - in poco tempo il nostro Comune potrebbe diventare uno fra i più virtuosi del settore».

     Dott. Alfio Patti 
San Gregorio di Catania 20 novembre  2020 Ufficio Stampa
Data 18/11/2020
Titolo SAN GREGORIO: LA DUSTY PROSEGUE CON LA CONSEGNA DEI KIT DELLA DIFFERENZIATA
Foto
Dettagli
Testo  
SAN GREGORIO: LA DUSTY PROSEGUE CON LA CONSEGNA DEI KIT DELLA DIFFERENZIATA
Nel rispetto delle procedure di sicurezza covid-19 vi è la possibilità di ritirare la fornitura, presso il Centro Incontri Minori (Via Bellini 37)



SAN GREGORIO - Da giovedì 19 novembre, la Dusty proseguirà con la consegna del kit completo per la raccolta differenziata e la fornitura dei sacchetti utili per il solo conferimento della frazione organica.
Lo ha comunicato la stessa società ecologica che in collaborazione con l’assessorato per la Gestione ed efficientamento dei rifiuti differenziati, diretto da Salvo Cambria, sta provvedendo a munire tutto il territorio del materiale necessario per eseguire più correttamente la raccolta differenziata.
La consegna dei kit avverrà da lunedì a venerdì e riguarderà gli utenti domestici e le utenze non domestiche e avrà inizio dalla zona sud del paese per poi arrivare a tutte le altre aree del  territorio.
Nel caso in cui il personale Dusty non dovesse trovare gli utenti in casa o nell'attività commerciale, lascerà un avviso di mancato recapito della fornitura e inviterà gli utenti a ritirare il kit direttamente al Centro Incontri Minori (Via Bellini, 37) nella sola giornata del mercoledì, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17.
Per le realtà condominiali con unità abitative superiori a 10 (dalle 10 a seguire) invece, fa sapere la Dusty, sarà necessario inviare una mail all'indirizzo: sangregorio@dusty.it, sangregorio@dusty.it  per richiedere la consegna dei kit.
Il kit completo comprende 5 mastelli (piccoli contenitori) per le seguenti frazioni della raccolta differenziata: marrone (per la frazione organica), giallo (per la plastica), verde (per il vetro), blu (per carta e cartone), grigio (per la frazione secca/indifferenziata), sacchi trasparenti per la frazione organica.
«Non abbiamo mai smesso un istante di lavorare per il miglioramento della raccolta differenziata –ha commentato l’assessore Salvo Cambria – in sinergia con la Dusty vogliamo che la nostra cittadina sia all'avanguardia nel settore. Non è la prima volta che distribuiamo materiale atto a differenziare – ha specificato Cambria –, l'amministrazione Corsaro ha puntato sulla differenziata sin da subito, ma ogni volta interveniamo in modo più specifico e incisivo. A completamento di ciò – ha concluso l’assessore - abbiamo da giorni installato nel territorio cestini per rifiuti speciali, come farmaci e batterie elettriche».
In ottemperanza alle disposizioni del Dpcm del 3 novembre 2020 per fronteggiare l'emergenza sanitaria Coronavirus, le consegne avverranno nel rispetto dei protocolli di sicurezza per tutelare la salute dei residenti e del personale Dusty.
Per quanto riguarda gli utenti che ritireranno direttamente il kit, è necessario che questi osservino alcune modalità: i cittadini dovranno essere muniti di mascherina e guanti; dovranno evitare gli assembramenti, rispettare la distanza corporea superiore a un metro e dovranno avere con sé la tessera sanitaria del titolare dell'utenza Tari.

Dott. Alfio Patti 
San Gregorio di Catania 18 novembre  2020                                                                                                                                                                                
Ufficio Stampa
Data 15/11/2020
Titolo SAN GREGORIO, UNA CITTADINA DONA ALBERI DA PIANTUMARE NEL PARCO TEVERE
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO, UNA CITTADINA DONA ALBERI DA PIANTUMARE
NEL PARCO TEVERE
 
 SAN GREGORIO – Una cittadina sangregorese, appassionata di piante e botanica,  abitante in via Macello, ha regalato quattro alberi all'amministrazione comunale perché li piantasse in un luogo adatto e ampio. Quale luogo migliore del Parco Tevere? Si tratta di due piante di melograno, una di sambuco, e un'altra di avocado.
Sono piante antiche che da secoli si sono radicate in Sicilia ma di origine diversa: l’avocado è originario dell'America centrale e può arrivare a sfiorare i 20 metri di altezza; il melograno è frutto antico di provenienza asiatica e il sambuco anch’esso antichissimo è una pianta originariamente selvatica presente in tutta Europa, tracce di bacche di sambuco sono state addirittura rinvenute in insediamenti del Neolitico, e può arrivare a 8 metri di altezza.
«Ancora un gesto che avvicina cittadini e istituzioni – ha commentato soddisfatto l’assessore al Verde pubblico, Giovanni Zappalà-; ciò evidenzia come la gente voglia condividere, e soprattutto partecipare attivamente alla vita pubblica del proprio paese».
L’assessore Zappalà ha iniziato in questi giorni l’attuazione di un progetto che prevede la sostituzione di alberi non idonei sul Viale Europa con altri più confacenti al luogo e alla piantumazione di alberi e piante in altre aree della cittadina.
«L’anziana signora mi ha commosso per lo spirito con il quale ha offerto queste piante – ha concluso Zappalà -; sono piccoli segnali che mostrano, però, come ancora ci sono persone che credono nella partecipazione alla vita collettiva. Le piante sono state già interrate, da personale addetto, nel Parco Tevere della sud della cittadina».

Dott. Alfio Patti  
San Gregorio di Catania 15 novembre  2020                                                                                                                                                                               
Ufficio Stampa
Data 14/11/2020
Titolo CANTIERI DI LAVORO
Foto
Dettagli
Testo SISTEMAZIONE DELLA PAVIMENTAZIONE CARRABILE DI PIAZZA REGINA MARGHERITA E COMPLETAMENTO TRATTO MARCIAPIEDE DI VIALE EUROPA
Opere approvate e finanziate dalla Regione Siciliana da realizzarsi mediante attuazione di cantieri di lavoro per disoccupati. Bando per assunzione di n. 2 capi cantiere
 
SAN GREGORIO – Entro il mese di dicembre l'avvio di due cantieri scuola. L'amministrazione Carmelo Corsaro con delibera di Giunta Municipale n. 53 del 27 maggio 2019 ha approvato due progetti di opere da realizzarsi mediante attuazione di cantieri di lavoro per disoccupati. Si tratta della sistemazione della pavimentazione carrabile di piazza Regina Margherita e del completamento di un tratto di marciapiede su Viale Europa.
Il finanziamento ottenuto dalla Regione Siciliana prevede la somma complessiva di € 94.131,94 per il primo intervento e la somma di € 82.234,90 per il secondo.
«Su questi progetti abbiamo lavorato in sinergia con gli uffici – ha commentato soddisfatto l’assessore ai Lavori pubblici Salvo Cambria –;  e siamo riusciti a portare a termine questi due obiettivi che prenderanno il via a breve. Per l'esecuzione degli interventi, però, è necessaria l'assunzione di due direttori dei lavori dei cantieri e per questo abbiamo pubblicato un bando per la loro selezione».
Il bando per la selezione dei due direttori dei lavori in questione scade entro le ore 12 del giorno 19 novembre 2020. Le modalità, i requisiti e le indicazioni sono pubblicate sul sito ufficiale del Comune di San Gregorio: http://www.comune.san-gregorio-di-catania.ct.it/ProfiloCommittente/default.aspx
La durata dei lavori prevede 59 giorni per la pavimentazione di piazza Regina Margherita e di 48 giorni per il completamento del marciapiede di Viale Europa.
Nel bando si sottolinea come l’Avviso «è finalizzato unicamente ad individuare i soggetti da sottoporre ad una successiva procedura di selezione, e pertanto si sottolinea e precisa che il presente avviso non costituisce invito a partecipare a gara pubblica, né a presentare offerta, né offerta al pubblico (art. 1336 c.c.) né proposta contrattuale ma semplice richiesta di manifestazione di interesse, a seguito della quale potrà essere esperita la procedura negoziata e non determina alcuna instaurazione di posizioni giuridiche od obblighi negoziali e non vincola in alcun modo il Comune di San Gregorio di Catania.»
Per l’assessore alla Famiglia e alle Politiche sociali, Seby Sgroi «Si tratta di un’altra opportunità – ha dichiarato il geometra Sgroi – per i disoccupati del nostro Comune che non abbiamo mai lasciato soli. Dopo l'individuazione dei due capi cantieri punteremo alle priorità dei nostri concittadini in disagio economico».
L’operaio qualificato, che avrà il compito di seguire il cantiere verrà individuato mediante graduatoria di merito. I lavori inizieranno entro il mese di dicembre 2020.
  
Dott. Alfio Patti 
San Gregorio di Catania 14 novembre  2020   
Ufficio Stampa
Data 12/11/2020
Titolo SAN GREGORIO ADERISCE ALLA GIORNATA MONDIALE DELLA PREMATURITÀ
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO ADERISCE ALLA GIORNATA MONDIALE DELLA PREMATURITÀ
Dal 17 novembre, per una settimana, una luce viola illuminerà la facciata del Municipio
 
 
SAN GREGORIO – L'amministrazione Corsaro, sempre sensibile a iniziative del genere, ha aderito alla Giornata mondiale della Premturità che ricorre il 17 novembre e che prevede l'illuminazione di un monumento con il colore viola, simbolo della prematurità, per sensibilizzare l'opinione pubblica sul fenomeno delle nascite premature, purtroppo in aumento e ancora poco conosciuto.
L’assessorato alle Pari opportunità, diretto da Giusi Lo Bianco, ha abbracciato l’iniziativa, celebrata a livello internazionale e ha individuato nel Municipio il monumento simbolo da illuminare.
Il colore viola rimarrà acceso per una settimana e l’assessorato ai Lavori pubblici, diretto da Salvo Cambria, provvederà all’installazione dell’impianto di illuminazione.
Per il presidente dell'Associazione bambini in crescita (Abc) di Catania, Michele Tuttobene, «La Giornata nasce per mettere in evidenza l'aumento esponenziale che stiamo avendo, purtroppo,  di nascite pre termine – ha detto. Nel mondo il 7-9% dei neonati nasce prima della 37ª settimana e l’1% prima delle 32ª settimana. Basti pensare che solo in Italia sono oltre 40.000 i bambini che vengono alla luce prima del termine. Necessita, quindi, una società organizzata in termini di sanità; di patto sociale, con i genitori ed istituzioni per avviare dei programmi di prevenzione, terapia, sostegno ai genitori e alla genitorialità. Per questo – ha concluso il dott. Tuttobene – nasce la Giornata internazionale durante la quale metteremo in luce questi argomenti e a proposito di luce abbiamo sollecitato Comuni e parrocchie ad accendere un loro monumento di colore lilla, colore della prematurità».
«L’assessorato alle Pari opportunità – sostiene l’assessora Lo Bianco – è molto sensibile a questa tematica e tiene a comunicare la propria vicinanza e il proprio sostegno alle famiglie interessate da questo problema e intende sensibilizzare la cittadinanza su questo argomento.
«La nascita di un bimbo prima del termine della gravidanza – precisa la dott. Lo Bianco - ha un forte impatto non solo sul bambino ma anche sulla coppia di genitori e sul sistema familiare. Il parto prematuro – conclude  - è un evento improvviso ed inatteso, pertanto la società ha il dovere morale di restare vicino alla famiglia anche attraverso queste piccole ma importanti iniziative».

Dott. Alfio Patti 
San Gregorio di Catania 12 novembre  2020  
Ufficio Stampa
Data 11/11/2020
Titolo QUADRO DONATO AL COMUNE DA UN CITTADINO SANGREGORESE
Foto
Dettagli
Testo QUADRO DONATO AL COMUNE DA UN CITTADINO SANGREGORESE

Salvo Lombardo, pittore locale, ha regalato un suo dipinto. Sarà esposto in Municipio  

SAN GREGORIO – Il sangregorese  Salvo Lombardo, pittore autodidatta, ha regalato, lunedì scorso, un quadro al Comune di San Gregorio consegnandolo nelle mani del sindaco, Carmelo Corsaro. Insieme al pittore un gruppo di amici: Carmelo Chiarenza, catalizzatore dell’iniziativa, Aldo Corsaro, Salvo Buttà e Nino Reina che ha omaggiato la cornice. Una trovata goliardica per sottolineare come i cittadini e le istituzioni si trovino a dialogare in modo fattivo e creativo. «Uno stile che richiama quello naif – ha commentato Aldo Corsaro amante della pittura – ma alla semplicità dei tocchi dei pennelli si accosta una pura onestà di intenti». Si tratta di una tela 70 per un metro dipinta con colori acrilici raffigurante Piano Immacolata. «Certamente un gesto fatto col cuore – ha commentato e ringraziato il sindaco Corsaro -, la semplicità di Lombardo traspare anche dallo stile col quale ritrae luoghi e anfratti di San Gregorio. Piano Immacolata oggi è il cuore pulsante della cittadina, così come lo fu nel XV secolo quando il nucleo abitativo si sviluppò». Infine i cinque mattacchioni hanno posato per una foto ricordo.  

San Gregorio di Catania 11 novembre  2020   Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 10/11/2020
Titolo DEPOSTA CORONA D'ALLORO DAVANTI IL MONUMENTO DEI CARABINIERI UCCISI AL CASELLO AUTOSTRADALE
Foto
Dettagli
Testo DEPOSTA CORONA D'ALLORO DAVANTI IL MONUMENTO
DEI CARABINIERI UCCISI AL CASELLO AUTOSTRADALE
Cerimonia sobria per il 41° anniversario dell'eccidio di San Gregorio.
 
SAN GREGORIO – Il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro, ha posto oggi, martedì 10 novembre, una corona d'alloro ai piedi del monumento eretto in ricordo dei tre carabinieri uccisi in un agguato al casello autostradale di San Gregorio il 10 novembre 1979. Insieme al sindaco anche il tenente colonnello Piercarmine Sica, in rappresentanza dell'arma dei carabinieri, l’assessore al Turismo Giovanni Zappalà e il parroco don Ezio Coco che ha benedetto la cerimonia.
A causa dei divieti imposti dall’ultimo Dpcm emanato dal governo per contrastare il diffondersi del covid-19, per la prima volta in 41 anni, la cerimonia si è svolta in un silenzio profondo disturbato solo dalle auto in corsa in autostrada.
Una preghiera e la benedizione quindi i rappresentanti delle tre istituzioni, civile, militare e religiosa, accompagnati dagli agenti della Polizia locale, hanno “sciolto le righe”.
«Un evento che andava onorato comunque – ha spiegato il primo cittadino – la pandemia non deve scoraggiarci e vanificare tradizioni e cerimonie che sono importanti per la memoria della legalità e della democrazia. Laddove è possibile, nel pieno rispetto delle nuove norme, con tutte le misure precauzionali imposte dal governo, le istituzioni devono far sentire la loro presenza. Oggi più che mai i cittadini hanno bisogno di riferimenti ed esempi; di regole e di valori».
I tre servitori dello Stato, uccisi barbaramente dalla criminalità organizzata durante il trasferimento del pregiudicato, noto nell'ambiente malavitoso come “viso d’angelo”, poi rapito e assassinato per un regolamento di conti, furono: il vicebrigadiere Giovanni Bellissima, 24 anni, e gli appuntati Salvatore Bologna, 41 anni, e Domenico Marrara, 50 anni.
 
San Gregorio di Catania 10 novembre  2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 09/11/2020
Titolo 41° ANNIVERSARIO DELL'ECCIDIO DI SAN GREGORIO.
Foto
Dettagli
Testo  41° ANNIVERSARIO DELL'ECCIDIO DI SAN GREGORIO.
UNA CORONA D'ALLORO E UNA PREGHIERA IN RICORDO DEI TRE CARABINIERI VITTIME AL CASELLO AUTOSTRADALE
  
SAN GREGORIO – Domani alle ore 9,30 una corona d'alloro sarà deposta ai piedi del monumento, sito nei pressi del casello autostradale di San Gregorio, in ricordo dei tre eroici carabinieri uccisi barbaramente in un agguato il 10 novembre 1979.
I tre servitori dello Stato, il vice brigadiere Giovanni Bellissima, 24 anni, e gli appuntati Salvatore Bologna, 41 anni, e Domenico Marrara, 50 anni, saranno ricordati con una cerimonia mesta e sobria per via dei divieti imposti dall’ultimo Dpcm emanato dal governo per contrastare il diffondersi del covid-19.
Il picchetto d’onore, infatti, sarà disposto dagli agenti della Polizia locale e non dai carabinieri e la corona sarà deposta dal sindaco, Carmelo Corsaro. A benedire il momento commemorativo sarà il parroco, don Ezio Coco.
«È importante – sostiene il primo cittadino – non abbassare la guardia nei confronti della criminalità organizzata. Cerimonie come queste, che dovrebbero avere presenti anche i giovani, assenti giustificati,  vanno valorizzate per indicare che San Gregorio è presidio di legalità. L'ansia e i problemi creati dal covid non devono farci perdere il senso della storia e della democrazia».
Per l’assessore alla Polizia municipale, Salvo Cambria «Il monolito di pietra lavica – ha sottolineato – rappresenta la presenza e la forza dello Stato granitica come la stessa pietra. I tre militi non vanno dimenticati, ricordare è necessario».
Ricordiamo che in quel nefasto giorno i tre carabinieri trasportavano il pregiudicato, noto nell'ambiente malavitoso come “viso d’angelo”, e persero la vita in un agguato ai caselli autostradali in cui il pregiudicato fu rapito per essere poi assassinato in un regolamento di conti.
Quel giorno l'allora presidente della Repubblica, Sandro Pertini, trovandosi in visita a Catania e venne a piangere davanti ai corpi privi di vita dei militi.
 
San Gregorio di Catania 09 novembre  2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 08/11/2020
Titolo AGGIORNAMENTI EMERGENZA CORONAVIRUS SAN GREGORIO
Foto
Dettagli
Testo

 Buonasera Sangregoresi, molti di voi negli ultimi giorni mi hanno esortato a comunicare lo stato di diffusione del Covid-19 sul nostro territorio.
L'autorità sanitaria locale alle ore 19.00 del 6 novembre scorso mi ha comunicato che, a loro avviso, nel nostro territorio sono presenti 33 concittadini contagiati, di cui uno in ospedale e 123 in attesa di tampone.

Negli ultimi tempi ho preferito non divulgare numeri perché abbiamo riscontrato, insieme alla Polizia Municipale, diversi errori nelle comunicazioni fornite dalle autorità sanitarie.
Nulla da recriminare, sia chiaro, ma in questa condizione dobbiamo essere prudenti e maggiormente accorti nel nostro agire.
Alcune famiglie, ormai da settimane non sono più contagiate eppure risultano ancora negli elenchi, altre invece, avendo magari eseguito il tampone privatamente ed essendo risultate positive non sono presenti nell’elenco. In alcuni casi, infine, non siamo stati portati a conoscenza di persone ricoverate in ospedale, mostrandoci totalmente assenti alle loro famiglie. A coloro faccio pubblicamente ammenda.
Avere una conoscenza puntuale del contagio è necessario per la gestione dei servizi essenziali. Un tampone positivo prevede una serie di protocolli e di successive azioni.
Ogni giorno è sempre più difficile affrontare tutto questo.
Pertanto, da domani, chiedo a tutti coloro che riscontreranno la positività al tampone presso strutture private di metterci a conoscenza attraverso la mail: segnalacovid@comune.sangregoriodicatania.ct.it
Il disagio più grande, a dirla tutta, lo abbiamo riscontrato nel lungo elenco di coloro che sono sottoposti a provvedimento di quarantena dall’Asp. Qui le variabili sono molteplici, tra chi non comprende che deve stare a casa, a chi sta a casa in attesa di un riscontro che non arriva mai, a chi invece è risultato negativo, ed è ancora presente nell’elenco e noi non lo troviamo, giustamente, a casa.
Mi fermo qui, potrei continuare a lungo.
In ultimo, ma non per ultimo, affronto il tema delle scuole. Colgo, in primis, l’occasione per ringraziare pubblicamente i nostri dirigenti scolastici che stanno agendo nel massimo rispetto dei protocolli e soprattutto della salute dei nostri figli.
Quando non sapete come comportarVi perché magari siete stati a contatto con una persona positiva al Covid, evitate di utilizzare chat di classe per comprendere cosa fare. Si rischia di generare panico e talvolta le comunicazioni vengono ingigantite nel passa parola.
Affidatevi esclusivamente ai vostri dirigenti scolastici o al sottoscritto.
In queste settimane alcune classi sono state messe in quarantena per la presenza di qualche bambino positivo al tampone. Pian piano stanno tutti rientrando in classe senza conseguenze.
Lavoriamo a stretto contatto con l'ASP per comprendere come gestire i contatti di chi è stato a contatto con un positivo al Covid-19. Attualmente non esistono protocolli da attuare. Vengono analizzate tutte le condizioni e si procede caso per caso.

Domani proveremo a comprendere se sarà utile a tutti noi emanare un’ordinanza sindacale per definire alcune zone d’ombra dell’ultimo DPCM e chiarire alcune fattispecie riconducibili esclusivamente al nostro territorio.
Cerchiamo di affrontare l’attuale situazione rispettando i protocolli sanitari previsti, evitiamo di cadere nella tentazione di non farcela. Siamo una comunità matura e saggia, lo abbiamo già dimostrato nel recente passato, stringiamo i denti e tutti insieme riusciremo ad uscirne.

Un caro saluto
Carmelo Corsaro

Data 06/11/2020
Titolo ULTIMATA LA PRIMA FASE PER L'INSTALLAZIONE DEI SOPRAPASSI PEDONALI
Foto
Dettagli
Testo ULTIMATA LA PRIMA FASE PER L'INSTALLAZIONE DEI SOPRAPASSI PEDONALI

L’assessore Cambria: «Daranno maggior decoro alla cittadina e garantiranno maggiore sicurezza»
 
 
SAN GREGORIO – È stata ultimata la prima fase dei lavori concernenti l'installazione di soprapassi pedonali e la dislocazione di dossi preesistenti nelle strade sangregoresi.
Sono stati eliminati i dossi preesistenti dalla strada principale. «La gente si lamentava – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici, Salvo Cambria – perché in quanto strada principale transitano numerose auto che nel superare il dosso rilasciavano rumori e vibrazioni soprattutto durante la notte. Abbiamo deciso, quindi, - ha continuato Cambria - di togliere questi dossi e di installare i soprapassi pedonali. Ciò a tutela soprattutto dei pedoni che possono attraversare in un punto dove è richiesta la diminuzione della velocità».
Le nuove strisce sono state realizzate con un sistema quasi tridimensionale cioè gli automobilisti potranno vedere a distanza la presenza del soprapasso
«La presenza di palline di vetro rifletteranno la luce oltre ai catarifrangenti – ha specificato Salvo Cambria -. Sono disegnate a forma di mattonelle, bianche azzurre, con un loro decoro e la parte gialla è catarifrangente».
Nella prima fase i soprapassi sono stati installati sulle strade principali mentre i tradizionali dossi sono stati installati in diverse vie secondarie come le Vie Carcara, Zizzo, Macello.
I lavori sono iniziati con le scarificazioni del manto da Piazza Majorana, nel punto di attraversamento dell’uscita del supermercato Decò, poi nelle piazze Immacolata, Repubblica, Regina Margherita e Guglielmo Marconi, davanti al Municipio.
«Questo, dei soprapassi pedonali – ha sottolineato l’assessore Cambria -, è l’unico modo per dare un decoro alla cittadina. Sono stato sempre contrario ai dossi perché li ritengo la soluzione all'inciviltà di alcuni automobilisti. L'uso dei dossi mette in evidenza lo scarso senso di responsabilità dei cittadini che spesso non rispettano il codice della strada. Non sarebbero necessari se la gente si attenesse alle regole. Stiamo ora preparando una nuova delibera – ha concluso Cambria – per la seconda fase dei lavori che vedrà l'installazione di soprapassi e dossi in altre strade. La scelta dei luoghi è stata determinata dalla segnalazione dei cittadini e dopo consultazione con il comando della Polizia locale, diretto dal commissario Mario Sorbello».
    
San Gregorio di Catania 06 novembre  2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 06/11/2020
Titolo IL NUOVO CENTRO SPORTIVO “PINEA” A DISPOSIZIONE DI ENTI E ASSOCIAZIONI
Foto
Dettagli
Testo IL NUOVO CENTRO SPORTIVO “PINEA” A DISPOSIZIONE DI ENTI E ASSOCIAZIONI

SAN GREGORIO – Il Centro sportivo della “SSD Pinea” di San Gregorio, affiliata alla Federazione
italiana tennis, offre la fruibilità del nuovo costruendo Centro sportivo in Via Catania (85) a condizione di
convenzione.
Lo ha reso noto, con un comunicato, la stessa Società sportiva che ha in corso di imminente realizzazione
un innovativo centro sportivo per il gioco del “padel” la cui inaugurazione è prevista per la primavera del
2021. Il “padel” ricordiamo è uno sport di palla che si pratica a coppie, di derivazione tennistica.
«Come da scopo sociale – ha spiegato l’Amministratore, Giovanni Rando – la SSD Pinea intende
promuovere la suddetta disciplina per avvicinare anche i giovani, i disabili, le minoranze etniche e i
gruppi socialmente vulnerabili, con la supervisione del maestro federale Federico Rando».
I corsi avranno al finalità di stimolare l’interesse e la motivazione verso lo sport tennis-padel,
promuovendo i valori delle pari opportunità ed i principi di non discriminazione.
Gli enti “no profit” interessati possono prendere visione o richiedere la convenzione all’indirizzo e-mail:
ssdpinea@tiscali.it .
La convenzione prevede corsi propedeutici per gli iscritti anche in forma gratuita e agevolazioni da
definirsi in sinergia con gli scopi degli enti. Info: 095-7178372.

San Gregorio di Catania 06 novembre 2020

Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 04/11/2020
Titolo UN 4 NOVEMBRE ATIPICO E CASTIGATO
Foto
Dettagli
Testo UN 4 NOVEMBRE ATIPICO E CASTIGATO

I caduti di San Gregorio ricordati mestamente nel giorno della loro commemorazione
  
SAN GREGORIO – Il covid-19 inficia ogni cosa, ogni momento delle nostre giornate, le ricorrenze, le commemorazioni, soprattutto i momenti nei quali la partecipazione attiva dei cittadini è determinante.
Oggi, 4 novembre, giornata della commemorazione dei caduti, il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro, ha deposto una corona d'alloro ai piedi del monumento ai caduti di tutte le guerre, in piazza Caduti in guerra, e un mazzo di fiori nell’antico monumento di piazza Marconi.
Non uno squillo di tromba né una marcia patriottica. Nemmeno cortei e spettatori. Il tutto in un religioso silenzio.
Insieme a lui l’assessore alla Cultura, Giusi Lo Bianco, l’assessore al Turismo e Spettacolo, Giovanni Zappalà, il comandante della locale stazione dei carabinieri, maresciallo Lorenzo D’Agata, la consigliera Giovanna Treccarichi, gli agenti della Polizia Locale e Carlo Purrello, figlio dell’eroe, medaglia d’oro al valor militare della seconda guerra mondiale, Michele Purrello.
A benedire il momento solenne davanti al monumento è stato il parroco, don Ezio Coco, che ha subito dopo celebrato una messa nella chiesa Madre di Santa Maria degli Ammalati.
«Oggi – da detto don Ezio durante la sua omelia – oltre ai combattenti caduti per la Patria, il nostro pensiero va anche a coloro che combattono sul campo il momento difficile che stiamo vivendo; pensiamo anche a loro che troviamo per le strade, negli ospedali, in prima linea contro questo nemico invisibile che è il virus».
In chiesa è intervenuto anche il primo cittadino: «In questi momenti - ha spiegato il sindaco Corsaro – il primo termine che mi viene in mente è “identità”; un termine che oggi più che mai va valorizzato e diffuso tra i giovani. L'identità nazionale, quella regionale e quella sangregorese che ha alle spalle oltre 500 anni di storia e di comunità. Traiamo, quindi, da questi momenti, - ha concluso il primo cittadino – la possibilità di riflettere su ciò che oggi abbiamo. I nostri caduti  nelle due guerre mondiali hanno preparato, offrendo la loro vita, questa società nuova e moderna. Da quei conflitti, infatti, sono nate le garanzie per una Repubblica e una società più democratica e civile».
  
San Gregorio di Catania 04 novembre  2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 30/10/2020
Titolo SAN GREGORIO ADERISCE AL “CONSORZIO ETNEO PER LA LEGALITÀ E LO SVILUPPO”
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO ADERISCE
AL “CONSORZIO ETNEO PER LA LEGALITÀ E LO SVILUPPO”
Nel Comune presenti beni confiscati alla famiglia Santapaola che saranno destinati a scopi sociali finalizzati alla diffusione della legalità nel territorio.
Il sindaco Corsaro: «Un messaggio forte riguardante la gestione dei beni confiscati alla mafia»
 
 
SAN GREGORIO – Il Comune di San Gregorio ha aderito al “Consorzio Etneo per la Legalità e lo Sviluppo” al fine di affidare a terzi, con finalità sociali, i beni confiscati alle associazioni criminali, anche di tipo mafioso. Lo ha fatto durante l’ultima seduta consiliare del 27 ottobre votando all’unanimità il punto all’ordine del giorno che era stato precedentemente discusso e approfondito dalla III Commissione consiliare permanente presieduta dall’avv. Maria Teresa Tricomi.
Alla riunione presente anche il presidente del Consorzio, Agatino Pappalardo, incaricato l’11 giugno scorso.
Il Comune sangregorese è assegnatario di beni confiscati alla criminalità organizzata da circa un ventennio. Nella zona di Cerza, infatti, sono presenti le residenze del boss Nitto Santapaola, tra questi  anche l’appartamento nel quale venne assassinata la moglie, Carmela Minniti.
Inoltre, appezzamenti di terreni appartenenti alla famiglia degli Ercolano.
«Aderendo al Consorzio – ha commentato soddisfatto il sindaco, Carmelo Corsaro, - potremo partecipare attivamente alle iniziative che si svolgeranno nei settori complementari, affini o strumentali ai compiti istituzionali, nell’intento comune di promuovere la diffusione e il rafforzamento della cultura della legalità nel territorio. Sin dal mio insediamento – ha continuato il primo cittadino -, nel 2013, ho provato a presentare progetti che prevedevano una maggiore presenza istituzionale per la legalità sul territorio, dalla caserma della polizia provinciale all’istituzione di un ufficio del giudice di pace ma con scarsi risultati. Aderire al Consorzio, invece – ha concluso il dott. Corsaro -, ci permettere di lavorare in sinergia direttamente con altre realtà istituzionali come la Prefettura, ed essere guidati da un presidente che ha un bagaglio di esperienze in merito di tutto rispetto e che potrà accelerare o meglio valutare le strade da intraprendere». 
Il primo cittadino si riferisce al dott. Pappalardo, già componente del C.d.a. del medesimo consorzio, nonché già questore di Messina e di Palermo e direttore nazionale della Dia. 
«Si impone ormai la necessità di comprendere al meglio come si debba affrontare un fenomeno così consistente, quale quello della gestione dei beni confiscati alle mafie – ha dichiarato il consigliere di opposizione, Paolo Schilirò, dopo aver sottolineato il ricco curriculum del presidente Pappalardo -. «Esistono anche dei fiori all'occhiello nella gestione dei beni strappati alle mafie e la Sicilia rientra in questi casi, a dispetto della facile equazione mafia e Sud Italia. La lotta alla mafia – ha concluso il consigliere - non è solo quella dagli aspetti più cruenti, ma anche la scelta di inserire nell'agenda il tema della legalità, accanto a quello del lavoro e dello sviluppo.».
Per il presidente del consiglio comunale, Ivan Albo, già assessore per i beni confiscati alla mafia nella precedente sindacatura Corsaro, l’aver approvato all’unanimità la proposta di delibera per l’adesione al Consorzio «è prova e dimostrazione dell’alto valore e sensibilità politica dei componenti, di minoranza e di maggioranza» ha detto.
«La presidenza di Agatino Pappalardo – ha continuato l’avv. Albo – darà di certo preziosi contributi per il raggiungimento degli obiettivi che abbiamo da tempo immaginato ed individuato per iniziative sociali e di pubblica utilità per questi beni confiscati.
«All’epoca del mio interessamento assessoriale su quei beni mafiosi – ha continuato il presidente del consiglio comunale - suggerii la collocazione degli uffici del Giudice di Pace dell’hinterland e strutturammo, col sindaco Corsaro, anche la possibilità di trasformarli in edifici direzionali della polizia provinciale. Oggi – ha concluso Albo - si muovono altri progetti sul tavolo che ci nutrono di orgoglio per l’alto valore umano e sociale che li guidano». 
Dopo aver ringraziato tutti i presenti per l’accoglienza e le parole di elogio espresse nei suoi confronti, il presidente del Consorzio, Agatino Pappalardo, autorevole protagonista della riunione consiliare, ha dichiarato: «questa sera avete concretizzato – ha detto - l’applicazione di un valore inestimabile che è quello della restituzione ai circuiti della legalità dei beni conseguiti col delitto dalle organizzazioni criminali nella nostra provincia. Il fatto che adottiate questo documento – ha continuato il dott. Pappalardo - oggi ha un’importanza storica particolare. In questi mesi, infatti, la commissione antimafia costituita presso la Regione Siciliana ha avviato un monitoraggio sulla gestione dei beni confiscati alla mafia. Avete in mano ora – ha concluso rivolgendosi agli amministratori – uno strumento per intercettare le istanze del territorio, favorire l’associazionismo locale e realizzare obiettivi concreti».
 
  
San Gregorio di Catania 30 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 27/10/2020
Titolo SAN GREGORIO, UN 4 NOVEMBRE INTIMO E SOLITARIO.
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO, UN 4 NOVEMBRE INTIMO E SOLITARIO.
A deporre la corona d'alloro solo il sindaco e i rappresentanti delle forze dell’ordine
  
SAN GREGORIO – A seguito delle ultime novità, in merito alle misure restrittive per contrastare la diffusione del covid-19, anche la cerimonia del 4 Novembre si svolgerà in forma intima, tra i rappresentanti delle istituzioni locali e quelli delle forze dell’ordine.
In pieno silenzio, senza le note musicali della banda locale, “Corpo bandistico Città di San Gregorio”, solo le parole del parroco, don Ezio Coco, che benedirà il monumento e la memoria di questi figli di San Gregorio che immolarono la loro giovane vita per la Patria.
Contrariamente, quindi, a quanto organizzato prima che fosse pubblicato il nuovo Dpcm, nessun cittadino potrà partecipare, seppur in forma statica, alla cerimonia. Nessun inno, nessun corteo.
Alle ore 11, invece, è consentito assistere alla celebrazione della santa messa, che sarà officiata da don Ezio Coco nella chiesa Madre.
Rammaricato l’assessore al Turismo e Spettacolo, Giovanni Zappalà che comunque invita i cittadini a partecipare alla messa «perché vengano ricordati i nostri caduti di tutte le guerre almeno nelle nostre preghiere – ha detto –; una parte della nostra storia che non va assolutamente dimenticata, soprattutto oggi in un mondo che vuole omologarci e privarci dei valori autentici» ha concluso. 
  
San Gregorio di Catania 27 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa