AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità
Ricerca in:
Ricerca

Ricerca Avanzata








Data 24/10/2020
Titolo SAN GREGORIO IL 4 NOVEMBRE COMMEMORA I PROPRI FIGLI CADUTI IN GUERRA
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO IL 4 NOVEMBRE COMMEMORA I PROPRI FIGLI CADUTI IN GUERRA
L’assessore Zappalà: «Anche se in forma statica onoreremo i nostri concittadini immolatisi per la Patria”
 
 
SAN GREGORIO – Anche quest'anno l'amministrazione comunale di San Gregorio commemorerà i propri figli caduti in tutte le guerre. Due corone d'alloro, infatti, saranno deposte rispettivamente al vecchio monumento ai caduti di piazza Guglielmo Marconi e in quello nuovo di piazza Caduti in guerra.
La cerimonia avrà inizio alle ore 10 proprio in Piazza Marconi, davanti al Municipio, dove autorità, civili, militari religiose e rappresentanti di associazioni assisteranno alla deposizione di una corona di alloro per i figli che San Gregorio ha dato durante i due grandi conflitti bellici e nelle guerra d’Africa. A fare da sottofondo alla cerimonia saranno le note degli inni patriottici intonati dal Complesso bandistico “Città di San Gregorio” diretto dal maestro Giuseppe Scavo.
Subito dopo un'altra cerimonia analoga sarà ripetuta davanti al nuovo monumento dei caduti di piazza Caduti in guerra. Quindi la santa benedizione del parroco, don Ezio Coco che alle ore 11 celebrerà la santa messa nella chiesa di Santa Maria degli Ammalati.
Nelle piazze il complesso bandistico intonerà brani e inni patriottici per ricreare l'atmosfera e le emozioni che quei giovani soldati vissero prima di immolarsi per la Patria.
«Quest’anno il programma è stato ridimensionato per il problema covid – ha commentato l’assessore al Turismo e Spettacolo Giovanni Zappalà -. L'amministrazione comunale, con in testa il sindaco Corsaro, intende continuare i programmi prefissati, rispettando i dettami sicurezza ma senza farsi intimorire dal covid, per ricordare i valorosi combattenti morti in tutte le guerre.
«La cerimonia si svolgerà in forma statica – ha continuato Zappalà – cioè non vi saranno cortei né folle in movimento, ma la gente potrà assistere staticamente all’evento. Anche la banda suonerà da ferma. Amministrare in un momento così complicato – ha concluso l’assessore Zappalà – non ci permette di programmare con certezza gli eventi ma vogliamo mantenere lo stesso i programmi e gli appuntamenti tradizionali per dare sicurezza alla gente che ha bisogno di normalità».
  

San Gregorio di Catania 24 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 23/10/2020
Titolo STOP RITIRI DEI RIFIUTI INGOMBRANTI E DEI MATERASSI
Foto
Dettagli
Testo STOP RITIRI DEI RIFIUTI INGOMBRANTI E DEI MATERASSI
Satura la piattaforma di smaltimento  


SAN GREGORIO - A decorrere da lunedì 26 ottobre e fino a nuova data, non sarà possibile conferire i rifiuti ingombranti e i materassi a causa del raggiungimento dei limiti, da parte della piattaforma di smaltimento e selezione, di detti rifiuti.
A comunicarlo è la Dusty S.r.l. che si occupa dello smaltimento rifiuti nel nostro Comune. 
«Una problematica dovuta a fattori gestionali connessi alla saturazione dell'impianto – recita il comunicato -, che non consente all'impresa di igiene ambientale, di conferire i rifiuti ingombranti di 7 Comuni della provincia di Catania compreso San Gregorio.
«Vista la contingente situazione – continua la missiva - Dusty, impossibilitata a poter conferire tali rifiuti né a poterne ritirare altri, sta provvedendo a contattare gli utenti dei Comuni interessati, che avevano prenotato il ritiro, per annullare tutte le prenotazioni rinviandole a una nuova data che sarà concordata e comunicata, ed ha, inoltre, dovuto sospendere temporaneamente il servizio di prenotazione tramite numero verde e attraverso il portale dedicato ad ogni Comune servito.».
 
Comunicazioni tempestive in merito saranno date appena si avranno delle novità.
 
  
San Gregorio di Catania 23 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 23/10/2020
Titolo SAN GREGORIO, COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI:APERTO IL CIMITERO CON TUTTE LE MISURE ANTI COVID.
Foto
Dettagli
Testo  SAN GREGORIO, COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI:
APERTO IL CIMITERO CON TUTTE LE MISURE ANTI COVID.
Il sindaco Corsaro: « Non vogliamo negare ai cittadini il piacere di vivere le cose semplici ma importanti di tutti i giorni»
 
 SAN GREGORIO – L'amministrazione comunale di San Gregorio ha predisposto tutti i servizi e le precauzioni necessarie per garantire, nei giorni 1 e 2 novembre, la visita ai propri defunti a tutti i cittadini. Per questo motivo l’assessorato ai Servizi cimiteriali, diretto da Giovanni Zappalà, è stato il primo a muoversi intervenendo con particolari manutenzioni: sostituzione e manutenzione delle lampade votive non efficienti; cura del verde interno ed esterno al cimitero (viali, siepi, spazio dietro cappelle vecchie, parcheggio di fronte ingresso centrale cimitero).
«Inoltre, in questi giorni – ha annunciato l’assessore Zappalà - sono state collaudate e consegnate ben 11 tombe a terra (biposto e quadriposto) e sono in dirittura d’arrivo anche altri 30 loculi. Il tutto servirà per le emergenze, in espletamento anche il project financing per altri 750 loculi circa, cosi facendo garantiremo un po’ di tranquillità per i prossimi anni. Infine, saranno abbelliti con dei fiori –, ha continuato nei dettagli l’assessore Zappalà - i due viali e ripulite le vie Roma e Gelatusi e ciò in sinergia con l'assessore ai Servizi ecologici, Salvo Cambria, e con l'ausilio della ditta Dusty».
Una collaborazione che vede l'Amministrazione più unita e collaborativa del solito soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria: «L’Amministrazione è coesa – ha sottolineato l’assessore Cambria - soprattutto nello svolgere le sue funzioni in sinergia tra assessorati diversi con l'unico risultato che ci vede più efficaci nel gestire i servizi».
Tutti questi sforzi nel periodo di emergenza covid assumono un significato particolare.
«Viviamo momenti difficili, così come in tutto il mondo – ha dichiarato il primo cittadino, Carmelo Corsaro - ma non vogliamo negare ai cittadini il piacere di vivere le cose semplici ma importanti di tutti i giorni. I nostri programmi continuano nel rispetto delle nuove regole e per la loro realizzazione facciamo appello al senso civico dei concittadini evitando di essere, così, severi e sanzionare coloro che davanti al cimitero verranno scoperti a infrangere le regole impartite».
Per questo si raccomanda ai visitatori del cimitero di presentarsi con la mascherina e di mantenere il distanziamento fisico.
Il personale del servizio civico, coordinato dall’assessorato ai Servizi sociali diretto da Seby Sgroi, regolamenterà l’ingresso. Chi verrà colto senza la mascherina sarà sanzionato.
   
San Gregorio di Catania 23 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 19/10/2020
Titolo COVID-19, NUOVA ONDATA: IL SINDACO CORSARO EMANA UNA NUOVA ORDINANZA
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – Il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro, preso atto delle misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19 e della continuità operativa del sistema di allerta e a seguito del nuovo Dpcm emanato ieri, ha emesso  oggi l'ordinanza n. 34 nella quale fa il punto delle indicazioni imposte precedentemente: ha confermato l'avvenuto ripristino dell'apertura al pubblico degli uffici comunali per il ricevimento degli utenti nel rispetto delle nuove disposizioni.
Gli uffici demografici e di stato civile di Via Bellini, dunque, saranno aperti al pubblico tutti i giorni non festivi di Lunedì, Martedì e Venerdì mattina dalle ore 9 alle ore 13,30 e tutti i giovedì pomeriggio dalle 15 alle 17.
La Delegazione comunale di Cerza, invece, sarà aperta al pubblico tutti i giorni non festivi di Martedì pomeriggio dalle ore 15,30 alle 17,30 e di Giovedì mattina dalle ore 9 alle ore 13.
L'accesso sarà consentito, uno alla volta, solo agli utenti che indossano la mascherina.
Sarà cura dei responsabili della Posizione Organizzativa autorizzare il personale per lo smart working, che col Dpcm del 18 ottobre sarà ancora più semplificato, per una quota non inferiore al 50 per cento, laddove il personale non necessita di presenza fisica.
Nell'ordinanza sindacale è fatto obbligo, infine, a tutti i cittadini di portare la mascherina nei luoghi al chiuso, che non sia la propria abitazione, e in quelli all'aperto, tranne in quei luoghi in cui venga garantita la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi.
Potranno fare a meno della mascherina i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini al di sotto dei sei anni di età e quei soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina.
Per il primo cittadino «Occorre mantenere alta la guardia ma non la tensione – ha sottolineato -; è necessario che i cittadini imparino a convivere con queste misure precauzionali e rispettarle. Solo così potremo arginare la diffusione del virus ma anche l’angoscia che potrebbe assalirci. L'Amministrazione è sempre allerta e lavora in stretto contatto con gli organi sanitari preposti in modo da monitorare e controllare gli eventi».
Nei dettagli è possibile visionare l'ordinanza n. 34 sul sito ufficiale del Comune e nelle relative pagine social di rappresentanza.
 
 
San Gregorio di Catania 19 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 18/10/2020
Titolo San Gregorio, oggi la "Festa granni" per Santa Maria degli Ammalati
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – Oggi l'intera comunità sangregorese ha partecipato, seguendo le norme per il contrasto alla diffusione del covid-19, alla celebrazione eucaristica in onore di Santa Maria degli Ammalati.
La “festa ranni”, la festa grande, dedicata alla compatrona di San Gregorio, Maria degli Ammalati, un tempo si celebrava ogni dieci anni poi, la Parrocchia Santa Maria degli Ammalati di concerto con il Comitato Festeggiamenti in Onore della Compatrona stabilirono di festeggiare la Vergine ogni cinque anni. Nonostante le restrizioni dovute al diffondersi della pandemia, i sangregoresi hanno risposto numerosi al richiamo di Maria.
Prima di iniziare la santa Messa, il parroco, don Ezio Coco, che ha celebrato l'evento, ha benedetto l’omaggio floreale deposto dal primo cittadino, Carmelo Corsaro, accompagnato dal vicesindaco Seby Sgroi, dal comandante della Polizia locale, Mario Sorbello e della consigliera comunale Graziella Ferro, ai piedi della statua della Madonna di fronte al Municipio.
«Vogliamo dare alla Festa una forte impronta eucaristica mettendo in rilievo la Missione e la Premura di Maria verso gli ammalati – ha detto durante l'omelia don Ezio Coco -; oggi noi preghiamo per gli ammalati che sono a casa ma anche per coloro che ogni giorno lottano per garantire la sicurezza della salute a tutti».
Una “festa grande” ma castigata, quindi, senza processione, senza intrattenimenti ludici, senza abbracci e baci ma attraversata da momenti di intima commozione soprattutto durante la somministrazione dell’eucarestia.
«Un’occasione che dà il senso e la misura di ciò che stiamo vivendo in questi giorni – ha commentato il sindaco Corsaro dopo aver consegnato i fiori alla Madonna -; È un momento di festa ma i sangregoresi lo stanno vivendo con trepidazione e grande devozione; la paura per il diffondersi del coronavirus li avvicina di più alla Madre di Gesù. Dobbiamo convivere con questa situazione senza creare allarmismi e angosce – ha concluso - ma bisogna stare molto attenti, e votarsi alla Madonna ci aiuta a superare gli ostacoli».
Presenti tutte le autorità civili, militari, religiose e associazionistiche. Erano presenti i rappresentanti della Polizia locale, Carabinieri, associazione Catania Sub, Pro Loco di San Gregorio, scuole Michele Purrello e San Domenico Savio, associazione teatrale, San Gregorio in arte, la corale polifonica Amici per la musica, l'Antica sartoria storica, l'Antica compagnia dell’Etna musici e sbandieratori, Associazione culturale Radiusu, parrocchia Sant'Antonio Abate, gruppo Sant'Antonio da Padova, gruppo Taglio e cucito, gruppo Parola vissuta, gruppo Ex allieve, gruppo Divina misericordia, gruppo Ministranti, gruppo Ministri straordinari, Coro amici di don Bosco, Piccola Oasi Immacolata.
Un sentito grazie è stato tributato allo staff organizzativo.
La piazza Marconi e le vie cittadine sono state allietate dalla note musicali del Complesso bandistico “Città di San Gregorio” diretto dal maestro Giuseppe Scavo.
 
San Gregorio di Catania 18 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 09/10/2020
Titolo “UNIMRI SICILIA” CONSEGNA RICONOSCIMENTO AL SINDACO CORSARO
Foto
Dettagli
Testo
 
SAN GREGORIO – Un particolare riconoscimento è stato consegnato, nei giorni scorsi, al primo cittadino di San Gregorio, Carmelo Corsaro, da parte dell’Unimri (Unione nazionale insigniti al merito della repubblica italiana), sezione Sicilia.
A consegnarlo il brigadiere dei carabinieri, Giovanni Rizza, responsabile dell’Unimri della Sicilia orientale che per dieci anni ha prestato servizio presso la locale stazione dei carabinieri ed ha conosciuto l'operato del giovane sindaco.
«Laborioso e gran signore» è stato apostrofato il dott. Corsaro dal responsabile Unimri, Giovanni Rizza, che a presto lascerà l'incarico di delegato Unimri Sicilia orientale in attesa dell'esito del Convegno di Agrigento che sancirà l’unificazione delle due delegazioni orientale e occidentale.
Nella medesima occasione, il brigadiere Rizza ha consegnato l'attestato di iscrizione onoraria  all'ex assessore Carmelo Chiarenza, nonché Cavaliere dell'Ordine al “merito della Repubblica italiana” per le “benemerenze acquisite nella fattiva collaborazione offerta alla sua associazione”.
Il primo cittadino ha espresso parole di elogio per il lavoro svolto dall’Unimri e ha ringraziato il brigadiere per aver ricordato il rapporto intrapreso tra i due durante il decennale servizio presso i carabinieri di San Gregorio.
 
San Gregorio di Catania 09 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 09/10/2020
Titolo AZIONI POSITIVE PER CONTRASTARE MOBBING E DISCRIMINAZIONI NELLA P.A.
Foto
Dettagli
Testo AZIONI POSITIVE PER CONTRASTARE MOBBING E DISCRIMINAZIONI NELLA P.A.
È stato approvato il “Piano triennale per le pari opportunità di lavoro tra uomini e donne”
 
SAN GREGORIO – L'amministrazione comunale, nell'ultima riunione di Giunta, ha approvato il “Piano triennale di azioni positive 2020/2022 tendenti ad assicurare le pari opportunità di lavoro tra uomini e donne”. L'amministrazione Corsaro, infatti, proprio nell’ottica delle pari opportunità, già nel dicembre del 2018 aveva costituito il “Comitato unico di garanzia per le pari opportunità”, così come voluto dal Ministero dell'Interno, istituito per la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni e che sostituisce, unificando le competenze in un solo organismo, i Comitati per le pari opportunità ed i Comitati paritetici sul fenomeno del mobbing.
Nel Piano triennale sono previste misure “speciali”, in quanto non generali ma specifiche e ben definite, che intervengono in un determinato contesto per eliminare ogni forma di discriminazione, sia diretta che indiretta.
Le linee guida da seguire per attuare le pari opportunità nelle pubbliche amministrazioni sono indicate nella Direttiva 23 maggio del 2007 del Ministro per le riforme e le innovazioni e del Ministro per i diritti e le pari opportunità.
Le “azioni positive” – ha spiegato il sindaco, Carmelo Corsaro, sostenitore accanito delle “buone prassi” -  rappresentano misure preferenziali per porre rimedio agli effetti sfavorevoli indotti dalle discriminazioni, per guardare alla parità attraverso interventi di valorizzazione del lavoro delle donne e per riequilibrare la presenza femminile nei luoghi di vertice».
Attualmente gli impiegati comunali a San Gregorio sono 43, divisi in 17 donne e 26 uomini, oltre al segretario comunale che attualmente è uomo ma negli anni il ruolo è stato assunto alternativamente da donne e uomini. Nel prossimo anno è prevista una diminuzione del personale per via dei pensionamenti che coinvolgeranno circa 6 impiegati.
Particolare attenzione sarà rivolta al reinserimento lavorativo del personale assente per lungo tempo a vario titolo: (congedo di maternità e paternità, o assenza prolungata per esigenze familiari o malattia, ecc.) prevedendo speciali forme di accompagnamento che migliorino i flussi informativi nel momento del rientro.
«Il Comune di San Gregorio – ha sottolineato l’assessora alle Peri opportunità e Personale, Giusi Lo Bianco -, con questo piano triennale si impegna a fare sì che non si verifichino situazioni conflittuali sul posto di lavoro determinate, ad esempio, da pressioni o molestie sessuali, casi di mobbing, atteggiamenti miranti ad avvilire il dipendente».
 
San Gregorio di Catania 09 ottobre 2020

 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 08/10/2020
Titolo SAN GREGORIO, AL VIA IL PRE E POST SCUOLA
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO, AL VIA IL PRE E POST SCUOLA
Il sindaco: «Agevolare le famiglie sia che vivano nel disagio che nell’agio»
 
 SAN GREGORIO – È stato approvato, dall’amministrazione comunale, il progetto e lo schema della convenzione per l'affidamento del servizio pre e post scuola, anno scolastico 2020/2021, all’Associazione Cyclopis di Mascalucia già nota al comune sangregorese per aver maturato, al suo interno, esperienza e professionalità.
Tutti i giorni della settimana, dal lunedì al venerdì, salvo apposita richiesta dei genitori per il sabato, sarà attivo il servizio di pre-scuola, a partire dalle ore 7,15 fino all'inizio delle lezioni e del post-scuola a partire dalle ore 13 fino alle 14,45 e comunque dall'orario stabilito dal dirigente scolastico.
Le scuole interessate sono quelle dell'infanzia e della primaria.
La Cyclopis garantirà anche altre attività integrative, (dalle 7,30 alle 14,30) da avviare nei periodi di sospensione delle attività didattiche nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione del covid-19. Per questo si occuperà dell’accoglienza, vigilanza e intrattenimento ludico-sportivo-ricreativo con uso degli spazi e delle attrezzature scolastiche in orario extracurriculare con l'obbligo di scaglionare gli ingressi, misurare la temperatura, igienizzare le mani degli alunni e docenti prima di entrare in classe, sanificazione giornaliera degli ambienti e bagni utilizzati durante le attività, redazione di elenchi presenze, obbligare l'uso delle mascherine ai bambini di età superiore ai 6 anni.
Gli assessorati interessati all'iniziativa sono quelli della Pubblica istruzione, Cultura e dello Sport.
«La mia amministrazione – ha commentato il sindaco, Carmelo Corsaro -  ha sempre cercato di agevolare le famiglie sia che vivano nel disagio che nell’agio. I genitori, così, potranno meglio gestire il tempo fagocitato dagli impegni quotidiani e nel frattempo, i bambini potranno meglio interagire tra loro attraverso il gioco, lo sport, la creatività». 
  
San Gregorio di Catania 08 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 06/10/2020
Titolo SAN GREGORIO FORMA OPERATRICI ANTIVIOLENZA
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO FORMA OPERATRICI ANTIVIOLENZA
Sabato 24 ottobre inizio del CorsoIscrizioni entro il 12 ottobre
  
SAN GREGORIO – Sabato 24 ottobre, alle ore 9, nell'aula consiliare del Comune di San Gregorio inizierà il Corso di “Formazione di operatrici antiviolenza” indirizzato ad avvocate, psicologhe, pedagogiste, assistenti sociali, insegnanti, volontarie.
Le lezioni, tutte tenute da relatori e relatrici di eccellenza, si terranno ogni sabato mattina dalle ore 9 alle ore 14 nell'aula consiliare del Municipio, tutti i sabati di novembre e i sabati 5, 12 e 19 dicembre.
A causa dell'emergenza covid, le lezioni si terranno per tutte in streaming mentre alle lezioni in presenza, nell’aula consiliare, non potranno partecipare più di dieci corsiste. Le corsiste iscritte avranno diritto, a turno, di partecipare alle lezioni in presenza.
A fine Corso tutte le corsiste riceveranno un attestato di partecipazione.
L’iniziativa è stata organizzata dal Centro antiviolenza Galatea col patrocinio del Comune di San Gregorio, assessorato alle Pari opportunità diretto da Giusi Lo Bianco.
«La nostra Amministrazione – ha commentato l’assessora Lo Bianco - ha sempre dimostrato grande sensibilità per i servizi contro la violenza di genere e vuole continuare ad operare per il territorio in maniera attiva, proficua e costante. Nel 2014 - ha concluso la prof. Lo Bianco - organizzammo il primo corso di formazione che coincise con l'apertura dello sportello antiviolenza Galatea presso il nostro Comune. Oggi, dopo 5 anni, vogliamo dare l'opportunità ad altre professioniste di formarsi in maniera eccelsa e continuare ad operare a favore delle donne».
Il Comune di San Gregorio, da sette anni rappresentato dal sindaco Carmelo Corsaro, ha raggiunto grandi traguardi nel campo delle Pari opportunità e sui servizi alla Famiglia, anche nell’agio oltre che nel disagio. La collaborazione tra i diversi assessorati interessati ha reso il Comune sangregorese uno tra i più virtuosi in campo.
Coloro che fossero interessate al Corso potranno iscriversi, gratuitamente, entro il 12 ottobre, tramite: centrogalatea@virgilio.it. Le lezioni sono accreditate presso l'ordine degli assistenti sociali.
 
San Gregorio di Catania 06 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 06/10/2020
Titolo DOPPI TURNI E SDOPPIAMENTO DELLE CLASSI ALLA “SAN DOMENICO SAVIO”
Foto
Dettagli
Testo Comune e dirigenza scolastica lavorano incessantemente per risolvere il problema. DOPPI TURNI E SDOPPIAMENTO DELLE CLASSI ALLA “SAN DOMENICO SAVIO” Il sindaco, Corsaro: « Chiediamo tolleranza e comprensione e auspichiamo che nel minor tempo possibile saremo in grado di annullare questi disagi».    

SAN GREGORIO – Nel tentativo di fare chiarezza sulla questione della “Savio”, relativamente a ciò che si sta contestando per i doppi turni e lo sdoppiamento delle classi con diffide e denunce, che certamente non aiutano chi sta lavorando alacremente per la risoluzione del problema emergenziale, il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro, ha inteso spiegare le dinamiche fin qui messe in atto dall'amministrazione comunale per riconquistare una posizione di equilibrio.   «Doppi turni e smembramento delle classi sono due cose correlate tra loro anche se fino a un certo punto – ha esordito il primo cittadino. «I disagi che famiglie e studenti stanno vivendo non sono stati dettati da strafottenza da parte delle istituzioni comunali e scolastiche ma dalla sfortuna per non essere riusciti, nei tempi previsti, a mettere in campo una soluzione, già programmata nei primi giorni di luglio e deliberata favorevolmente anche dal consiglio d'istituto, organo in cui vi sono anche i rappresentanti dei genitori. «Avevamo individuato l’istituto salesiano di San Gregorio come struttura nella quale inserire le classi di scuola media. Già da fine giugno la preside, Daniela Fonti, aveva rappresentato l’esigenza di reperire undici aule che avessero determinate caratteristiche, ossia: almeno 50 metri quadri per aula, per garantire la presenza di tutti gli alunni della stessa classe; che avessero i bagni per garantire i parametri igienico-sanitari; e che la struttura avesse la sicurezza antincendio. Senza queste garanzie io e la preside non avremmo permesso l'ingresso dei bambini nella struttura. «A questa proposta i salesiani hanno risposto positivamente accogliendoci, ma i lavori di adattamento dei locali sarebbero stati a carico del Comune. Era il mese di luglio. Questa modalità, però, non è attuabile in quanto la normativa non consente che denaro pubblico venga speso in strutture private. «Ci siamo trovati, quindi, tra luglio e agosto a cercare immediatamente altre soluzioni. Abbiamo subito individuato le strutture che oggi ospitano l'Agenzia delle entrate e quella del Territorio che ricadono, però, sul territorio di Catania. Era possibile allocare i ragazzi in una struttura che non fosse sul territorio sangregorese? Anche qui occorreva verificare che la struttura avesse i requisiti amministrativi per essere omologata come scuola. «Dopo tutte queste valutazioni, che avvenivano nel mese di agosto, periodo in cui la burocrazia è inficiata da ferie e rallentamenti, è emerso che la struttura non poteva essere adattata alle esigenze scolastiche in breve tempo. Immediatamente, allora, abbiamo emanato un bando per coinvolgere tutto il territorio ma è andato deserto e abbiamo valutato altre possibilità e visto altri locali ma senza alcun risultato. «Siamo tornati, quindi, dai salesiani che comprendendo le esigenze emergenziali hanno manifestato la loro disponibilità ad adeguare i locali e quindi a metterli a disposizione dell’Ente. «Il nostro Comune ha partecipato ad un bando per la “richiesta di fabbisogni” che è uscito solo il 19 agosto ricevendo la risposta a fine agosto; avevamo richiesto 700.000 euro per l’acquisto e noleggio di moduli prefabbricati e ce ne hanno dati solo 30.000 per la locazione di immobili. «L’ordine religioso ci ha accolti  - ha continuato il dott. Corsaro – facendoci tirare un sospiro di sollievo e ora stiamo pianificando le attività da mettere in atto. Ma ciò non significa che è fatta. Ogni giorno potremmo inciampare in problemi di natura amministrativa perché la struttura ha bisogno di certificazioni che potrebbero causare maggiori lavori e quindi ritardi nella consegna della struttura. «E mentre l'amministrazione comunale si è e si sta adoperando incessantemente per trovare il rimedio a questa emergenza, la dirigenza scolastica della “Savio” subendo le dinamiche dell’Ente si è data da fare per trovare soluzioni tampone. Certo, si sono creati disagi ma la dott. Fonti ha, a pochi giorni dall'inizio della scuola, provveduto ad adattare le attività didattiche alle nuove esigenze. «Fino ad oggi, quindi, abbiamo fatto delle scelte, consapevoli del disagio dei bambini e delle famiglie, ma abbiamo dato priorità all'offerta formativa, alla sicurezza dei bambini e al rispetto delle nuove regole imposte dall’emergenza covid. «Negli anni abbiamo fatto di tutto per rendere sicuri i nostri Istituti scolastici che nell'hinterland catanese rappresentano scuole di qualità per l'offerta formativa e per questo molto gettonate. Amministrazione comunale e dirigenza scolastica hanno trovato sempre soluzioni per accogliere tutti. Allo stesso modo si troveranno le soluzioni per questo periodo emergenziale. «La pressione che stiamo sentendo addosso è fortissima - ha concluso il primo cittadino -, le diffide e le denunce non servono e non aiutano. Chiediamo tolleranza e comprensione e auspichiamo che nel minor tempo possibile saremo in grado di annullare questi disagi».

  San Gregorio di Catania 06 ottobre 2020   Dott. Alfio Patti
  Ufficio Stampa
Data 03/10/2020
Titolo FASCE DEBOLI, IL COMUNE ARRIVA IN AIUTO ANCHE CON CONTRIBUTI PER IL CONSUMO DEL GAS
Foto
Dettagli
Testo FASCE DEBOLI, IL COMUNE ARRIVA IN AIUTO ANCHE CON CONTRIBUTI PER IL CONSUMO DEL GAS
 
 È stato approvato il bando per l'accesso al “Fondo di Tutela” per l'attribuzione dei contributi alle fasce deboli per i costi di consumo del gas per l'anno 2019.
Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 31 ottobre 2020. Le domande inoltrate dopo la scadenza saranno escluse.
I modelli di domanda sono reperibili presso l'Urp del Municipio, Piazza Marconi 11 e la Delegazione comunale di Via Sgroppillo o scaricabili dal sito www.comune.san-gregorio-di-catania.ct.it.
«La crisi socio-economica, in atto da alcuni anni,  - ha spiegato il sindaco, Carmelo Corsaro – sta generando nuovi processi di impoverimento e inasprimento del disagio sociale con diffusa precarietà del tessuto sociale. Di fronte a tali processi di impoverimento progressivo – ha concluso il dott. Corsaro – la mia Amministrazione intende mettere in atto meccanismi di tutela che mirino a scongiurare fenomeni di esclusione sociale».
Il sostegno per il consumo del gas per le fasce deboli, nasce con D.L. n 159/2007, per mezzo del quale l'Ente gestore del Gas, “2i Rete Gas”, corrisponde al Comune un canone annuo da destinare alle fasce deboli della popolazione.
«Per il 2019, addizionata al residuo precedente, la somma da destinare è pari a 25.882,20 euro, quasi a quella dell'anno scorso  - ha spiegato l’assessore ai Servizi sociali Seby Sgroi -, una cifra considerevole. Grazie a tale importo un contributo potrà essere concesso per sostenere il costo del contratto stipulato per l’utenza del gas durante il periodo che va dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019.».
Nel caso in cui il richiedente non abbia stipulato contratto di fornitura Gas con il gestore, ma abbia fatto ricorso alle “bombole di gas”, il contributo potrà essere assegnato tenendo conto del valore Isee 2019 e della composizione del nucleo familiare.
Possono accedere al beneficio coloro che risiedono nel Comune sangregorese da almeno due anni.
Gli interessati dovranno fornire la certificazione Isee 2019 (redditi 2018) che non deve essere superiore a 7.500,00 euro. Chi ha nel proprio nucleo familiare una situazione di disabilità grave, invece, può accedere al contributo presentando una dichiarazione dei redditi non superiore a 15.000,00 euro.
I contributi erogati, per le somme documentate, non supereranno il tetto massimo di 500,00 euro.
  
San Gregorio di Catania 03 ottobre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 29/09/2020
Titolo PROGRAMMI DI LAVORO PER GIOVANI DISOCCUPATI INDETTI E FINANZIATI DAL COMUNE DI SAN GREGORIO.
Foto
Dettagli
Testo PROGRAMMI DI LAVORO PER GIOVANI DISOCCUPATI
INDETTI E FINANZIATI DAL COMUNE DI SAN GREGORIO.
Scadenza presentazione domande il 31 ottobre 2020
  
SAN GREGORIO – Il Comune di San Gregorio seleziona giovani disoccupati per programmi di lavoro tesi ad integrare o ampliare i servizi comunali. Termine ultimo per la presentazione delle domande il 31 ottobre prossimo.
L'Amministrazione comunale sangregorese ha indetto, a mezzo bando pubblico, una selezione di cittadini per la formulazione di una graduatoria per l'ammissione in programmi di lavoro finanziati interamente con fondi comunali e che avranno la durata di tre mesi (62 giorni lavorativi).
Possono parteciparvi cittadini residenti a San Gregorio da almeno 6 mesi e di età compresa tra i 18 e i 40 anni, disoccupati o inoccupati, che abbiamo presentato la dichiarazione di disponibilità presso il Centro per l'impiego competente. Il loro reddito non dovrà superare i 7.500,00 euro.
«Nonostante i tagli di Regione e Governo, nonostante la crisi scatenata dalla pandemia del covid-19 – ha sottolineato il sindaco, Carmelo Corsaro - il nostro Comune ha assicurato tutti i servizi basilari sostenendoli con fondi comunali. Non abbiamo mai perso di mira, prima e dopo il coronavirus – ha continuato il primo cittadino-, i problemi che i cittadini meno abbienti hanno e continuano ad avere».
Orgoglioso di questo va l’assessore alle Politiche sociali, Seby Sgroi, che ha potenziato il suo operato con politiche oculate e mirate ad aiutare le fasce più deboli della cittadina.
Questo progetto, infatti, ha proprio lo scopo di mitigare le condizioni di povertà ed emarginazione sociale scaturite dalla carenza occupazionale.
«Questa iniziativa – ha commentato l’assessore alle Politiche sociali, Seby Sgroi – rientra nel  “Progetto Giovani” che nasce con l’Amministrazione Corsaro ed è il settimo anno che viene riproposta nonostante le difficoltà economiche. Ringrazio il sindaco perché ha sempre creduto nelle mie iniziative e ha fatto in modo di trovare le risorse per attuarle».
Le istanze di partecipazione alla selezione pubblica dovranno essere consegnate presso l'Ufficio relazioni con il pubblico, piazza Marconi, 11, o pervenire a mezzo servizio postale a partire dal 1° ottobre ed entro e non oltre il 31 ottobre 2020. Il Comune non risponde per eventuali ritardi  nella consegna dell'istanza.
 
San Gregorio di Catania 29 settembre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 29/09/2020
Titolo 1ª GIORNATA DEDICATA AL BIRDWATCHING
Foto
Dettagli
Testo   1ª GIORNATA DEDICATA AL BIRDWATCHING
Nella Riserva sarà possibile sentire i canti degli uccelli, gli sfondi musicali,
dei veri padroni della macchia mediterranea
 
 SAN GREGORIO – A seguito del successo ottenuto con l'iniziativa relativa alle visite nella Riserva naturale complesso “Immacolatelle e Micio Conti” (tutti i giovedì di ottobre e novembre già prenotati), l’assessora alla Riserva, Giusi Lo Bianco, ha lanciato, in sinergia col Cutgana, un’altra interessante iniziativa. Si tratta della 1ª Giornata dedicata al Birdwatching prevista per venerdì 9 ottobre dalle ore 8 alle ore 10.
«Vista la grande adesione ricevuta per le visite guidate nella Riserva – ha spiegato l’assessora Lo Bianco , il mio assessorato, insieme a quello del Turismo e al Cutgana, ha pensato di dedicare dei momenti al birdwatching che ci permetterà, grazie ad un ornitologo, di conoscere, vedere e sentire gli uccelli presenti in Riserva».
Si inizierà con piccoli gruppi di 6 persone, in ottemperanza alle norme anti covid, che dovranno prenotarsi tramite WhatsApp raccordandosi col dottor Renzo Ientile al numero 347-3693910.
Una volta prenotate, le persone dovranno raggrupparsi davanti l'ingresso della Riserva di Via Bellini, di fronte il campo sportivo, con un abbigliamento comodo e con scarpe da trekking e se possibile con binocolo (ideali 7x, 8x o 10x). Durante l'escursione sarà obbligatorio indossare la mascherina.
«Le specie che i partecipanti all’iniziativa potranno ammirare sono per lo più uccelli di campagna legati alla macchia mediterranea o di bosco come il pettirosso, la capinera, l'occhiocotto e qualche uccello migratorio diretto in Africa, ma anche qualche rapace come il gheppio e la poiana e l’aquila minore – spiega l’ornitologo Renzo Ientile del Cutgana, coordinatore della visita -. È un'occasione importante per riscoprire la biodiversità, la ricchezza della nostra campagna, ma anche per comprendere al meglio che la natura va rispettata e tutelata. Probabilmente sentiremo soltanto i canti degli uccelli, gli sfondi musicali, che spesso non notiamo per nostra disattenzione».
Il direttore della Riserva, gestita dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania, geologo Giovanni Sturiale ha inoltre sottolineato che «i visitatori potranno approfondire gli aspetti principali legati alla formazione delle grotte vulcaniche etnee e del ricco patrimonio naturalistico e demo-etnoantropologico. All'interno della grotta “Micio Conti” – che fa parte del sistema di grotte dell'area protetta – i visitatori potranno ammirare le tipiche morfologie di un tunnel di scorrimento lavico caratterizzato dalla presenza di stalattiti di rifusione, strie di frizione, fenomeni di contrazione termica». 
 
San Gregorio di Catania 29 settembre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 25/09/2020
Titolo ROUTE 21 CHROMOSOME ON THE ROAD
Foto
Dettagli
Testo ROUTE 21 CHROMOSOME ON THE ROAD
Tappa finale il 3 ottobre a San Gregorio
  
SAN GREGORIO – Si concluderà a San Gregorio, sabato 3 ottobre, la tappa finale della sesta edizione della “Route 21 chromosome on the road” promossa dalla “Associazione Onlus Diversa-Mente” e patrocinata dal Comune di San Gregorio, assessorato allo Sport, turismo e spettacolo, diretto da Giovanni Zappalà e dall’assessorato alle Pari opportunità, diretto da Giusi Lo Bianco.
Il progetto vuole far vivere l'esperienza del viaggio in moto, per tutta l'Italia, ad alcuni ragazzi affetti dalla sindrome di Down.
La tappa finale del tour, affrontato con le mitiche Harley Davidson, vedrà il suo epilogo in Piazza Immacolata a San Gregorio alle ore 19. I motociclisti saranno accolti con spettacoli e momenti ludici.
«L’Associazione Diversa-Mente – hanno spiegato gli organizzatori - da sempre è attenta ai problemi di inclusione che affliggono le persone che, solo per la loro condizione fisica, vengono spesso emarginate dalla nostra società senza che venga loro offerto alcun supporto concreto».
Attraversare l’Italia a cavallo di una moto, viaggiare all'aria aperta, godere di panorami mozzafiato, ricevere calorose accoglienze dalla gente, è per questi ragazzi una grande emozione che li riporta al centro delle attenzioni della società.
«È una nobile manifestazione quella ideata da “Diversa-Mente” – ha commentato l’assessore Zappalà – per questo abbiamo patrocinato l'iniziativa che vede San Gregorio come tappa conclusiva del tour. Un impegno sociale di alto livello quello svolto dall’Associazione. Noi siamo stati sempre sensibili alle problematiche di questo tipo ed è bello vedere dei giovani godere della vita dimenticandosi della loro disabilità».
“L’Amministrazione Corsaro – ha dichiarato Giusi Lo Bianco - sin da subito ha favorito lo sviluppo di una società inclusiva che dia spazio a tutti per esprimere i propri talenti. Per questo – ha concluso - con grande piacere abbiamo accolto la proposta dell’associazione “Diversa-Mente” che si occupa di persone con disabilità».
Durante la cerimonia di accoglienza da parte delle autorità sangregoresi e della gente del posto, verranno proiettati alcuni video delle tappe precedenti che renderanno partecipi anche i genitori dei ragazzi che hanno partecipato all'iniziativa. 
 
San Gregorio di Catania 25 settembre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 21/09/2020
Titolo SCUOLA: LA CAMPANELLA SUONERÀ IL 24
Foto
Dettagli
Testo SCUOLA: LA CAMPANELLA SUONERÀ IL 24

Alla “Savio” previsto breve turno pomeridiano delle lezioni
Il Sindaco: «Stiamo cercando una soluzione al problema che potrebbe arrivare presto»   

SAN GREGORIO – È previsto per il prossimo 24 settembre il suono della prima campanella all’Istituto comprensivo “San Domenico Savio di San Gregorio”. Anche qui, come in tantissime scuole d'Italia prive di spazi sufficienti per garantire il distanziamento sociale, è stato previsto un programma di turnazione pomeridiano delle lezioni che, garantiscono dalla direzione scolastica, sarà breve e a turno alternato tra tutte le classi. A partire saranno gli alunni più grandi di quinta elementare e seconda e terza media. A loro il compito di iniziare con la turnazione pomeridiana cui seguiranno anche le classi dei più piccoli. «Se non sarà possibile in tempi brevi ottenere le aule per la scuola media promesseci dal Comune – ha spiegato la preside dell’Istituto comprensivo, Daniela Fonti – proseguiremo con la turnazione pomeridiana anche delle altre classi restituendo la scuola di mattina a chi oggi abbiamo costretto al rimedio pomeridiano». La “San Domenico Savio” quanto a struttura, infatti, non riesce a sopperire interamente alle norme sul distanziamento previste dalla legge e così sin dai mesi scorsi, l'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Carmelo Corsaro,  ha cercato, con costante attenzione, da reperire le strutture da potere destinare a plesso scolastico. «Dal mese di maggio – ha specificato il primo cittadino Corsaro – siamo alla ricerca di locali da adibire ad aule scolastiche per gli oltre 280 alunni della scuola media, ma le stringenti normative e la destinazione d'uso dei locali hanno reso davvero impegnativa la ricerca che, diciamo, con la dovuta cautela, potremmo finalmente avere ultimato». Se dovessero arrivare le 11 aule necessarie per spostare in altra sede la scuola media, infatti, anche le poche classi oggi costrette alla turnazione pomeridiana rientrerebbero da subito la mattina.
«Riconosco in primis al sindaco e ai nostri tecnici comunali – ha commentato il presidente del consiglio comunale, Ivan Albo – l’impegno incessante per trovare una soluzione al problema strutturale dell’Istituto “Savio”, soluzione – ha concluso – che potrebbe presto arrivare grazie anche alle importanti interlocuzioni con la Prefettura di Catania e col Ministero».
Un primo bando per la presentazione delle offerte sulla locazione scolastica è andato deserto ma gli amministratori sangregoresi  restano fiduciosi in una possibile soluzione al problema alloggiativo della “Savio” tanto che l'ente comunale potrebbe ripubblicare il bando entro i prossimi giorni sicuro che giungano offerte utili per la concreta valutazione tecnica. Si attendono, quindi, futuri risvolti mentre i genitori si preparano ad organizzare con mascherine e astucci sanificati il nuovo inizio di un anno scolastico dai risvolti in parte ancora imprevedibili.   

San Gregorio di Catania 21 settembre 2020
  Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 18/09/2020
Titolo LA RISERVA NATURALE A “PORTATA DI MANO”
Foto
Dettagli
Testo LA RISERVA NATURALE A “PORTATA DI MANO”
Comune e Cutgana organizzano visite guidate nella “Immacolatelle e Micio Conti”

   SAN GREGORIO – A partire dal 15 ottobre, l’assessorato per la Riserva, diretto da Giusi Lo Bianco,  e il Cutgana, diretto da Giovanni Signorello, organizzeranno visite gratuite e guidate nelle grotte della riserva naturale integrale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti” per dare, alle persone, la possibilità di conoscere questo grande polmone verde a ridosso della città di Catania e le sue grotte, storiche e preistoriche. La prima escursione è prevista giovedì 15 ottobre, dalle ore 15 alle ore 17, e a seguire tutti i giovedì. Si inizierà con piccoli gruppi di 6 persone, in ottemperanza alle norme anti covid, che dovranno prenotarsi tramite WhatsApp raccordandosi col direttore della Riserva, il geologo Giovanni Sturiale, al numero di cellulare 333-9415519. Una volta prenotate, le persone dovranno raggrupparsi davanti l’ingresso della Riserva di Via Bellini, di fronte il campo sportivo, con un abbigliamento comodo e con scarpe da trekking. Durante l'escursione sarà obbligatorio indossare la mascherina. «Era mio grande desiderio – ha detto l’assessore alla Riserva, Giusi Lo Bianco – rendere la Riserva fruibile, “in primis” per i sangregoresi e poi per tutti coloro che ne faranno richiesta. Nel mese di dicembre, inoltre, - ha continuato - nell'Auditorium comunale si terranno seminari su diverse tematiche: geologia, pianificazione del territorio, gestione delle aree protette. La Riserva è un patrimonio turistico inestimabile», ha concluso. «Questa Riserva è un miracolo della natura di tutta l’area metropolitana di Catania – ha commentato l’assessore al Turismo di San Gregorio, Giovanni Zappalà -, una realtà che va risvegliata e che deve tornare al centro degli interessi di tutti e riaprire al turismo che negli anni passati era scolastico e non solo. È necessario, insieme al Cutgana, intercettare fondi europei e regionali – ha concluso l’assessore Zappalà – per dare una svolta seria e concreta a questa realtà unica nel suo genere».
Il ciclo di visite alla Riserva naturale integrale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti” di San Gregorio è finalizzato a far scoprire e conoscere, ma anche a far imparare le attività di tutela e di valorizzazione del patrimonio ambientale, artistico e culturale del territorio ionico-etneo. «Nell’area protetta, gestita dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania – ha spiegato il geologo Giovanni Sturiale, direttore della Riserva e coordinatore delle visite -, i visitatori potranno approfondire gli aspetti principali legati alla formazione delle grotte vulcaniche etnee e del ricco patrimonio naturalistico e demo-etnoantropologico. All'interno della grotta “Micio Conti” – che fa parte del sistema di grotte dell'area protetta – i visitatori potranno ammirare le tipiche morfologie di un tunnel di scorrimento lavico caratterizzato dalla presenza di stalattiti di rifusione, strie di frizione, fenomeni di contrazione termica».  

San Gregorio di Catania 17 settembre 2020   Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 16/09/2020
Titolo MARIA E CARMELO, 50ANNI DI VITA INSIEME
Foto
Dettagli
Testo MARIA E CARMELO, 50ANNI DI VITA INSIEME
L'Amministrazione comunale consegna una targa ricordo
  
SAN GREGORIO – Hanno festeggiato oggi i loro cinquant'anni di matrimonio i sangregoresi Maria Sardo di 67 anni e Carmelo Salanitri di 75. Il 16 settembre del 1970 convolavano a nozze nella chiesa della Madonna degli Ammalati di San Gregorio, dopo la mitica “fuitina”.
Lei, ancora minorenne, non sentì ragioni e impedimenti. Voleva coronare il proprio sogno d’amore e così fu. Carmelo, veniva da Randazzo a cercare lavoro nell'hinterland catanese scegliendo San Gregorio dove, infine, dopo anni, trovò lavoro presso il Comune. Si conobbero e fu amore a prima vista. Maria, sangregorese, casalinga, ha tirato su i loro tre figli: Maria Catena, Salvatore e Francesco.
Oggi, nell’aula consiliare del Municipio, il vicesindaco, Seby Sgroi ha consegnato una targa e un omaggio floreale a nome di tutta l'amministrazione comunale che ha voluto partecipare, così, ai festeggiamenti dell'anniversario.
«Cinquant’anni di matrimonio sono una meta importantissima – ha detto il vicesindaco Sgroi – perché questo lungo percorso è costellato, oltre che dall'amore anche da sacrifici e difficoltà».
Ogni matrimonio è una storia a sé; ogni coppia ha i propri meccanismi che la fanno andare avanti. Per Maria Sardo «ci vuole molto dialogo affinché una coppia duri nel tempo – ha detto – ed evitare che altri si intromettano nella coppia. Oneri, così come gli onori, sono da attribuire alla donna, basamento dell’unione».
 
San Gregorio di Catania 16 settembre 2020

 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 14/09/2020
Titolo CONCLUSA “SAN GREGORIO ESTATE SPETTACOLI”
Foto
Dettagli
Testo CONCLUSA “SAN GREGORIO ESTATE SPETTACOLI”

Sindaco Corsaro: «Organizzazione e metodo danno sempre ottimi risultati» L’Assessore Zappalà: «Siamo molto soddisfatti, un successo oltre le aspettative»   

SAN GREGORIO – Si è conclusa con successo “L’Estate sangregorese spettacoli”, iniziata con “coraggio” il 28 giugno scorso e conclusasi sabato 12 settembre, nella quale hanno trovato spazio tutte le discipline artistiche. Ventiquattro appuntamenti che hanno visto calcare il palco artisti che hanno spaziato dalla musica etnica al jazz; dalla musica leggera a quella classica, al teatro, al cabaret, incontri culturali e persino tornei di ping-pong. Una scommessa e un investimento voluto dal sindaco, Carmelo Corsaro, e messo in atto dallo zelo dall’assessore allo Spettacolo, Giovanni Zappalà e il suo staff. «Sapevo che l’assessorato allo Spettacolo avrebbe svolto un buon lavoro – ha dichiarato il primo cittadino, Carmelo Corsaro -; le risorse erano poche ma dopo il confinamento abbiamo sentito l’esigenza di dare alla gente fiducia e svago. L’organizzazione e il metodo hanno fatto il resto». Soddisfattissimo anche l’assessore Zappalà che ha seguito con trepidazione, per via del rischio contagio covid, tutte le manifestazioni. Gli eventi sono stati monitorati dalle misure anti-covid garantite dagli interventi della Polizia locale, dai carabinieri, e dagli agenti dell’associazione Aeop. «Sono stati tutti appuntamenti di rilievo – ha commentato a caldo l’assessore Zappalà – ma mi piace ricordarne alcuni per affluenza di pubblico come quello dell’Aedo dell’Etna, Alfio Patti, che ha aperto la stagione, il cabaret di Kaneba, il folklore degli amici della Civita e dulcis in fundo lo spettacolo di Vincenzo Spampinato che, di fatto, ha chiuso il cartellone. «Ci siamo spesi con molta umiltà e tanti sacrifici – ha continuato Zappalà – e ringrazio gli uffici competenti che hanno collaborato, le forze dell’ordine, l’Aeop, per il servizio impeccabile, e i giovani del servizio civico. Ringrazio in modo particolare il sindaco Corsaro che ha dato la spinta iniziale a tutto ciò e l’assessora Giusi Lo Bianco che mi ha collaborato tantissimo ed è stata sempre presente, oltre ai consiglieri comunali che hanno contribuito alla riuscita del progetto. «La stagione – ha poi sottolineato Zappalà – è stata realizzata tutta con fondi comunali e nonostante “qualcuno” augurasse che fallisse per possibili contagi, abbiamo concluso senza problemi e disagi. Il nostro Comune è stato uno dei pochi della provincia di Catania a redigere un cartellone così ricco e ad iniziare in giugno e soprattutto ad offrire gratuitamente gli spettacoli. «Quest’anno c’è stata molta varietà e qualità a differenza degli anni precedenti. Ora – ha concluso - guardiamo al cartellone natalizio, sempre nel rispetto delle norme contro la diffusione del contagio e ci auguriamo che governo e regione non emanino misure restrittive tali da vietare spettacoli al chiuso. Noi ce la metteremo tutta».  

 San Gregorio di Catania 14 settembre 2020   Dott. Alfio Patti 

Ufficio Stampa
Data 12/09/2020
Titolo L’ASD Club Calcio San Gregorio riparte.
Foto
Dettagli
Testo L’ASD Club Calcio San Gregorio riparte. Il sindaco Corsaro: «il calcio resta, oggi, l'unica isola felice dove dare riferimenti civici e di legalità» L’assessore Zappalà: «galvanizzare i giovani attorno ad una realtà che sta sfiorando i 100 anni di attività»  

SAN GREGORIO – È stata presentata ieri sera, nell'Auditorium comunale di San Gregorio, la neonata  e rinnovata società “Asd Club Calcio San Gregorio”. Insieme al quadro dirigenziale sono stati presentati anche i giocatori, capitanati da Giuseppe Rasà, che grazie al progetto integrativo voluto dall’assessore allo Sport, Giovanni Zappalà, raggruppano anche giovani di colore. Sono intervenuti all'evento il presidente della nuova società, Orazio Ursino, che ha al suo attivo una lunga carriera dirigenziale in campo calcistico, il sindaco, Carmelo Corsaro, l’assessore allo Sport, Giovanni Zappalà che ha voluto fortemente il “riscatto” della società calcistica sangregorese, l’assessore ai Lavori pubblici, Salvo Cambria, l’assessore alla Cultura e Pari opportunità, Giusi Lo Bianco ed Emanuele Ursino, responsabile del settore giovanile e della scuola calcio. Fra il pubblico presenti anche i consiglieri Rosaria Guglielmino, Franco Camerano e Francesco Pennisi. Ciò a testimoniare che questa operazione, portata avanti da iniziativa privata, ha il sostegno dell’amministrazione comunale che ha creduto nel progetto. «Obiettivo primario – ha spiegato l’assessore Zappalà – è quello di galvanizzare i giovani attorno ad una realtà che sta sfiorando i 100 anni di attività. La nascita di una nuova società calcistica è stata sempre un punto fermo della mia delega allo Sport – ha continuato -. Oltre ad essere un tifoso “innamorato” della mia squadra, darò il massimo impegno, come amministratore, affinché il calcio riparta a San Gregorio». Il primo cittadino, Carmelo Corsaro, oltre ad augurare alla squadra di raggiungere ottimi livelli ha sottolineato che «affrontare un campionato come quello nostro e vivere un campo di calcio come quello sangregorese vuol dire vivere momenti di comunione e aggregazione per fare comunità e il calcio resta, oggi, l'unica isola felice dove dare ai giovani sani insegnamenti civici e di legalità». A far parte del direttivo, oltre al presidente Ursino, sono Nicola D’Amico, vice presidente, Giusi Cappello, segretaria, Nunzio Pedalino e Giovanni Lanza componenti. Un applauso particolare è stato tributato al sangregorese Sebastiano Saladdino, vecchio dirigente e figura mitica della squadra che ha visto passare davanti a sé numerose esperienze. Oggi è il responsabile del campo di calcio. «A San Gregorio sono stato accolto con molto calore – ha dichiarato il neo presidente Ursino – ma qui ho vissuto 15 anni e conosco il tessuto della tifoseria locale e gli amministratori. Noi cercheremo di valorizzare tutti i giovani di talento e dare loro la possibilità di esprimere se stessi – ha concluso -, non vogliamo creare grandi aspettative ma a piccoli passi vogliamo raggiungere dei seri obiettivi».
Emanuele Ursino, responsabile del settore giovanile, infine, nel suo intervento ha comunicato che «abbiamo organizzato stage per selezioni – ha detto - in quanto vogliamo formare le squadre degli Allievi e dei Giovanissimi del San Gregorio mentre la Juniores sta per formarsi. È in progetto anche la scuola calcio». Il campo sportivo sangregorese, però, per via della lunga sosta delle attività durata anni, necessita di interventi strutturali. Su questo argomento è intervenuto l’assessore ai lavori pubblici, Salvo Cambria, dichiarando che «l’Amministrazione farà la sua parte – ha detto – ma anche la società dovrà fare la sua. Noi ci impegneremo per dare la struttura fruibile e ci impegneremo per intervenire sul “credito sportivo”, certo nei tempi che richiedono queste procedure». L’Asd Club Calcio San Gregorio gioca in Promozione, Girone “C”.

  San Gregorio di Catania 12 settembre 2020   Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 11/09/2020
Titolo IL CANTAUTORE VINCENZO SPAMPINATO A SAN GREGORIO
Foto
Dettagli
Testo IL CANTAUTORE VINCENZO SPAMPINATO A SAN GREGORIO CON LO SPETTACOLO ‘GIU’ LA MASCHERA’  

SAN GREGORIO - Domani 12 settembre, alle ore 21, a San Gregorio di Catania, in Piazza Immacolata, il cantautore siciliano, Vincenzo Spampinato si esibirà con lo spettacolo ‘Giù la maschera’, organizzato dal Comune di San Gregorio in collaborazione con la casa editrice Carthago. L’evento è stato voluto dall’assessora alla cultura, Giusi Lo Bianco e dall’assessore allo spettacolo Giovanni Zappalà che, in sinergia col sindaco, Carmelo Corsaro, desiderano concludere il cartellone estivo dell’estate sangregorese (contenente teatro, concerti di musica classica, cabaret, musica live,  presentazioni di libri, spettacoli di cantastorie) con un artista poliedrico come Vincenzo Spampinato che racchiude in sé tutta la ricchezza della nostra amata Sicilia. Il sindaco, Carmelo Corsaro, ha voluto fortemente questa estate stimolando assessori e consiglieri perché tutto si svolgesse secondo i desideri della cittadinanza. “Lo spettacolo di Vincenzo Spampinato è la conclusione perfetta per salutare la bella stagione e augurarci una serena rinascita autunnale, lasciandoci alle spalle un periodo difficile”, commenta il primo cittadino di San Gregorio. “Abbiamo avuto un obiettivo comune - commenta l’assessora Lo Bianco - quello di far rinascere la nostra San Gregorio da quel torpore provocato dal Coronavirus. La nostra comunità, oltre ai servizi necessari, ha bisogno anche di curare lo spirito e l'entusiasmo verso la vita. Questo avviene solo attraverso l’arte in tutte le sue forme”. “Siamo stati molto sensibili nei confronti degli artisti che hanno vissuto un periodo veramente difficile e abbiamo dato l’opportunità loro di esprimersi e lavorare mettendo a disposizione della nostra comunità i loro talenti e la loro arte”, conclude l’assessore Giovanni Zappalà.  
La responsabile editoriale della Carthago, Margherita Guglielmino, ha sottolineato come “L’incontro, avvenuto in giugno, tra i vertici della Carthago Edizioni e gli assessori Lo Bianco e Zappalà sia stato, sin da subito, caratterizzato da simpatia e progettualità. Oltre a fissare per giorno 12 settembre il concerto del Maestro Vincenzo Spampinato, al quale vi aspettiamo numerosi, sono stati creati i presupposti per una collaborazione sempre più fattiva. Malgrado i difficili tempi che, purtroppo, stiamo subendo solo la sensibilità, degli assessori che abbiamo incontrato, a cui va il nostro ringraziamento, può dare spinta ed immagine alla cultura in ogni suo poliedrico aspetto.
Vi aspettiamo numerosi”.  
Data 08/09/2020
Titolo Nasce la “ASD Club Calcio San Gregorio”
Foto
Dettagli
Testo IL CALCIO RITORNA A SAN GREGORIO
Nasce la “ASD Club Calcio San Gregorio”
Conferenza stampa di presentazione venerdì 11 settembre
 
 SAN GREGORIO – A San Gregorio il calcio riparte dopo anni di assenza. Nasce una nuova società, rinnovata al suo interno, ma che riporta la vecchia dicitura: “ASD Club Calcio San Gregorio”. La nuova realtà calcistica verrà resa nota ufficialmente e nei dettagli per mezzo di una conferenza stampa venerdì 11 settembre alle ore 19 nell'Auditorium “Carlo Alberto Dalla Chiesa”.
Il presidente della nuova società, Orazio Ursino, presenterà i quadri dirigenziali e tecnici della nuova Società alla presenza del sindaco, Carmelo Corsaro, dell’assessore allo Sport, Giovanni Zappalà, che hanno voluto il ritorno del calcio a San Gregorio, e dei componenti del direttivo e di numerosi tifosi e sostenitori.
L'ingresso è libero. Si raccomanda l’uso della mascherina e l’accortezza per le misure di distanziamento. 
   

San Gregorio di Catania 08 settembre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 03/09/2020
Titolo IL CALCIO RITORNA A SAN GREGORIO
Foto
Dettagli
Testo IL CALCIO RITORNA A SAN GREGORIO
Zappalà: «Vogliamo che i giovani ritrovino il piacere di giocare nella nuova
“ASD Club Calcio San Gregorio”»
 
SAN GREGORIO – A San Gregorio il calcio riparte dopo anni di assenza. Nasce una nuova società, rinnovata al suo interno, ma che riporta la vecchia dicitura: “ASD Club Calcio San Gregorio”.
La nuova realtà calcistica verrà resa nota nei dettagli venerdì 11 settembre alle ore 19 nell'Auditorium “Carlo Alberto Dalla Chiesa”.
A darne un’anticipazione, però, è l’assessore allo Sport, Giovanni Zappalà: «La nascita di una nuova società calcistica è stata sempre un punto fermo della mia delega allo Sport – ha spiegato -. Oltre ad essere un tifoso sfegatato, il mio obiettivo primario è quello di far ripartire il calcio a San Gregorio. Quale migliore occasione quella di creare sinergia con Orazio Ursino, suo figlio Emanuele e gli amici della ex San Pio X che dirigevano già il “Città di Mascalucia”?  Su questa base – ha continuato l’assessore Zappalà - noi abbiamo creato la nuova associazione all'interno della quale c’è gente di San Gregorio, ex dirigenti e nuovi dirigenti. Fra gli obiettivi primari quello di far ripartire il calcio a San Gregorio. Lo faremo – ha sottolineato l’assessore - con entusiasmo, divertendoci e facendo rinascere di nuovo il settore giovanile. Ripartire dopo tre anni di stasi non sarà facile sia dal punto di vista economico, tecnico e strutturale. Ma ce la faremo. Il presidente della nuova società, Orazio Ursino – ha concluso -, sta lavorando per essere pronti giorno 11 settembre, giorno in cui presenteremo i quadri dirigenziali e tecnici alla presenza del sindaco, Carmelo Corsaro, e mi auguro anche alla presenza di tanti tifosi».
Per il primo cittadino «Con questa operazione si inserisce un altro tassello nel mosaico dell’associazionismo sangregorese – ha detto Corsaro -. Fra i punti fondamentali delle mie due sindacature vi è stato sempre quello di dare linfa alla vita associativa della nostra comunità che è molto attiva. Lo sport a San Gregorio ha una lunga storia, esattamente 94 anni, e vogliamo arrivare a 100 anni in ottime condizioni sportive».
Il direttivo della nuova società è così formato: Orazio Ursino, presidente, Nicola D’Amico, vice presidente, Giusi Cappello, segretaria, Nunzio Pedalino e Giovanni Lanza componenti.
Attualmente l’ “ASD Club Calcio San Gregorio” gioca in Promozione, “Girone C”. I colori rimarranno gli stessi: il giallo e il blu.
L'attenzione del neo presidente è rivolta ai giovani: «Siamo stati ripescati all’ultimo momento –ha dichiarato - e quindi molti giocatori si erano rivolti altrove, ma è anche vero che vogliamo fare una squadra soprattutto di giovani e vogliamo valorizzarne i talenti. Per questo – ha continuato il presidente Ursino – abbiamo organizzato stage per selezioni in quanto vogliamo formare le squadre degli Allievi e dei Giovanissimi del San Gregorio mentre la Juniores sta per formarsi. È in progetto anche la scuola calcio. Non vogliamo creare grosse aspettative – ha concluso Ursino –  ma a piccoli passi vogliamo raggiungere dei seri obiettivi».
Ne sapremo di più nei dettagli l’11 settembre prossimo al “Dalla Chiesa” di San Gregorio.
 
San Gregorio di Catania 03 settembre 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 28/08/2020
Titolo NUOVI INTERVENTI SULLA RETE STRADALE ATTRAVERSAMENTI PEDONALI SOPRAELEVATI E DOSSI ARTIFICIALI
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – Attraversamenti pedonali rialzati, segnali che limitano la velocità e dossi artificiali. Questo è quanto sarà attuato dalla ditta “TS Asfalti Srl” di Valverde che si è aggiudicata i lavori per regolarizzare la viabilità della rete stradale sangregorese.
La spesa prevista è di 34.541,86 euro.
«In questi tre anni – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici, Salvo Cambria -, abbiamo lavorato molto sulla messa in sicurezza del sistema viario e sulla tutela dei pedoni. I nuovi attraversamenti, realizzati in asfalto, verranno installati a partire dalla prossima settimana con colori zebrati ad alta risoluzione rifrangente».
Il Comando della Polizia locale, diretto dal commissario Mario Sorbello, ha individuato le strade dove realizzare i passaggi pedonali rialzati e dove ricollocare i dossi di rallentamento della velocità rimossi da altre strade. Questo è un primo step che precede altri interventi futuri.
All'ingresso e all'uscita di ogni via interessata da questi interventi sarà collocato il segnale di limite massimo di velocità consentita pari a 30 Km orari.
I passaggi pedonali rialzati e i dossi artificiali saranno segnalati, almeno venti metri prima, da una dicitura che recita rispettivamente “Passaggio pedonale rialzato” e “Dosso artificiale”.
Gli attraversamenti pedonali rialzati saranno collocati nei seguenti punti: Via Dante Alighieri all'ingresso del plesso scolastico “Michele Purrello” nella stessa posizione delle attuali strisce pedonali; Via Adige tra l'ingresso del plesso scolastico “San Domenico Savio” ed il Parco Adige;  in prossimità del civico 23 all'altezza del palo della pubblica illuminazione già esistente e ancora in Via Adige in prossimità del civico 51; Via Morgioni presso civico 62; Via Umberto: presso civico
55, presso il civico 124, dove sarà rimosso il dosso artificiale già esistente e ancora in Via Umberto presso il civico 157 dove, anche in questo caso, sarà rimosso il dosso artificiale già esistente.
E ancora. Piazza Regina Margherita nei pressi del civico 12 dove il dosso artificiale esistente sarà rimosso: Piazza Marconi civico 23; ed infine in Via Roma in prossimità dell'intersezione con la Via Catira dopo aver rimosso l'attuale dosso artificiale.
I dossi artificiali, invece, saranno installati nelle seguenti vie: Carcara al civico 36/A e tra i civici 20 e 22; Via Fondo di Gullo in prossimità della scuola di primo grado “Purrello” e in prossimità della scuola materna dello stesso istituto; Via Carlo Alberto in prossimità dell'incrocio con Via Zizzo e con quello di Via Scuole;Via Catira subito dopo lo stallo per disabili presso il civico 1 e presso il civico 41; Via Umberto tra i civici 15 e 17; Via Bellini: uno nei pressi del civico 5, uno al civico 22 e un altro subito dopo il civico 32 dove inizia l'area a parcheggio. Infine in Via Macello nei pressi del civico 27.
  
San Gregorio di Catania 28 agosto 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 26/08/2020
Titolo UNA NUOVA JEEP RENEGADE PER IL “PARCO MACCHINE” DELLA POLIZIA LOCALE
Foto
Dettagli
Testo UNA NUOVA JEEP RENEGADE PER IL “PARCO MACCHINE” DELLA POLIZIA LOCALE
Il sindaco Corsaro: «Vogliamo incentivare e potenziare i servizi delle forze dell’ordine»
 
 SAN GREGORIO -  L'amministrazione comunale, e nello specifico l’assessorato alla Polizia locale, diretto da Salvo Cambria, hanno aggiunto un altro tassello per il potenziamento dei servizi e della sicurezza della Polizia locale al comando del commissario Mario Sorbello.
Finalmente, dopo un anno di attesa, dovuta al problema Covid-19, è stata consegnata stamane una nuova vettura alla Locale stazione.
Alla consegna presenti il sindaco, Carmelo Corsaro, l’assessore Salvo Cambria, il comandante Mario Sorbello e il suo vice, Salvo Gulisano.
Si tratta di un veicolo, acquistato in leasing,  marca Jeep, modello Renegade 2.0 multijet 140 cv.
Nei servizi base, presenti nella convenzione, sono previsti la manutenzione dell'autoveicolo noleggiato, la sostituzione degli pneumatici, la riparazione di carrozzeria, revisioni e controlli dei gas di scarico, soccorso stradale, copertura assicurativa senza franchigia e gestioni sinistri, sostituzione dei veicoli e modelli equivalenti, servizio di ricezione chiamate.
Il noleggio è a lungo termine (84 mesi) e fa parte della convenzione Consip denominata “autoveicoli in noleggio per le forze di sicurezza” con allestimento in colori d'istituto stipulata durante il comando Gulisano e portata a termine oggi.
Il costo dell'operazione è di euro 37.385,12 più l’iva di euro 8.224,73 distribuiti su 7 anni.
«L’arrivo di questo nuovo mezzo – ha commentato il primo cittadino, Carmelo Corsaro - ci permetterà di garantire oltre ad una maggiore sicurezza nei confronti degli operatori di Polizia anche un migliore servizio sul territorio».
«Sin dal mio insediamento – ha spiegato l’assessore Salvo Cambria – ho guardato con attenzione alla sicurezza e alla viabilità della nostra cittadina. La Polizia locale – ha continuato - è stata munita di nuovi strumenti per operare sui tanti fronti nei quali è impegnata. Abbiamo acquistato telecamere, fototrap, il nuovo autovelox, l’etilometro e non per ultimo il nuovo mezzo Jeep Renegate che ci permetterà la sostituzione dell'ormai vetusto parco macchine»
Il comandante Sorbello ha espresso parole di soddisfazione: «Questo nuovo mezzo – ha detto il commissario - permetterà a questo comando di poter svolgere un servizio sulla base delle normative vigenti. Grazie all'Amministrazione Corsaro abbiamo avuto, in poco tempo, sistemi di sicurezza innovativi e abbiamo potuto, così, effettuare controlli più costanti e proficui su tutto il territorio».
Le iniziative e gli impegni presi nei confronti delle forze dell'ordine non si fermano qui.
«A giugno – ha annunciato l’assessore Cambria - abbiamo acquistato, sempre in leasing, un nuovo automezzo ancora più attrezzato di questo. Avrà il display di segnalazione a distanza e tanti altri sistemi innovativi di sicurezza. Il mezzo dovrebbe essere consegnato, salvo imprevisto coronavirus, entro 150 giorni circa a partire da oggi. Ringrazio il sindaco Corsaro – ha concluso - per la sua massima disponibilità, il comandante Sorbello e il suo vice Gulisano che sono stati parte attiva in questo progetto di risanamento».
 
San Gregorio di Catania 26 agosto 2020
 
Dott. Alfio Patti 
Ufficio Stampa
Data 14/08/2020
Titolo SAN GREGORIO: NESSUNA VARIAZIONE AL CALENDARIO PER IL RITIRO DELLA DIFFERENZIATA DURANTE LA SETTIMANA DI FERRAGOSTO  
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – Nessuna modifica o variazione del programma relativo al ritiro dei rifiuti differenziati durante la settimana di Ferragosto. Lo ha comunicato la Dusty, società incaricata per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, ai cittadini sangregoresi. «Il servizio di raccolta differenziata non subirà variazioni  neanche durante la settimana di ferragosto – ha comunicato la Dusty in una nota – Gli utenti potranno quindi esporre regolarmente i sacchetti contenenti rifiuti secondo il calendario settimanale anche per la giornata festiva del 15 agosto». Per la sola giornata di Ferragosto non sarà attivo, invece, il numero verde 800164722, deputato alle segnalazioni o al ritiro di rifiuti ingombranti. Dopo il 15 agosto il servizio telefonico riprenderà il regolare servizio.    San Gregorio di Catania 14 agosto 2020     Dott. Alfio Patti  Ufficio Stampa